Internazionali tennis: Nadal lo ha fatto di nuovo, Roma è sua

In una finale equilibrata e intensa contro Novak Djokovic, Rafa Nadal conferma la sua supremazia sulla terra rossa vincendo in tre set, 7-5, 1-6, 6-3

Rafa Nadal
Decima vittoria per Rafa Nadal agli Internazionali di Roma (Getty Images)

[Contenuto in aggiornamento]

Una finale vera: intensa, equilibrata, incerta, emozionale, giocata anche sul filo di un certo nervosismo tra due grandi protagonisti che tenevano a conquistare il trofeo non solo per una questione di prestigio e vittorie. Ma anche per mettere un po’ di pressione al proprio miglior avversario in vista del Roland Garros.

Nadal campione agli internazionali di Roma

É stata una sfida molto intensa e aperta, anche dal punto di vista emozionale quella tra Djokovic e Nadal. Parte meglio il maiorchino, decisamente più continuo nel corso del primo set quando riesce a sfruttare alcuni passaggi a vuoto di un Nole piuttosto nervoso e inconcludente sugli scambi decisivi. Ma quando nel secondo set il serbo alza considerevolmente il suo livello di gioco, è Nadal a trovarsi in difficoltà, e a balbettare ben al di sotto di quello che era stato il suo livello nel corso della prima frazione.

Terzo set apertissimo, deciso da pochi scambi di grande importanza: Djokovic, ancora una volta, si innervosisce, sbaglia qualcosa di troppo concedendo il break decisivo nel sesto game. Djokovic ha una reazione d’orgoglio nel settimo game, salva un match poi. Ma quando Nadal va a servire per il match lo spagnolo chiude alla prima occasione. Si chiude al terzo set dopo 2.40’ di gioco di fronte a circa tremila persone con un campo centrale piacevolmente caldo, anche se pieno al 25% della sua capienza a causa del protocollo anti-Covid.

Vittoria numero 10 al Foro Italico per Nadal che di Roma fa terra di conquista da sempre.

LEGGI ANCHE > Roger Federer è molto preoccupato: e chiede chiarezza

Il bilancio di Roma

Si chiudono con un bilancio sostanzialmente positivo gli Internazionali di Roma che dopo la pandemia riportano il grande tennis al Foro Italico. Merito di un pubblico sempre presente e partecipe, anche se a ranghi ridotti. E di un Lorenzo Sonego appassionante che ha offerto agli sportivi italiani un motivo di orgoglio e di piacere con le sue imprese fino alla semifinale persa a testa altissima contro Djokovic.

Finale femminile dominata dalla polacca Iga Swiatek, 6-0 6-0 su Karolina Pliskova.

Nel doppio maschile sesta vittoria stagionale per Metkic-Pavic, 6-4, 7-6 su Ram-Salisbury. Bella anche la finale femminile con il successo di Fichman-Olmos che rimontano, salvano due match point e conquistano il, trofeo nella finale contro Mladenovic e Vondrousova 4-6, 7-5 [10-5].

Impostazioni privacy