Marcell Jacobs passa al contrattacco: le dichiarazioni esaltano i tifosi

431

Marcell Jacobs passa al contrattacco: le dichiarazioni esaltano i tifosi. E’ già il momento di archiviare la sfortunata parentesi dei Mondiali di Eugene

Il velocista azzurro punta dritto agli Europei per rilanciare la sua carriera, dopo i problemi fisici di questi mesi. A Monaco di Baviera sarà l’uomo da battere.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs (AnsaFoto)

L’attesa era spasmodica. Marcell Jacobs arrivava a Eugene con i favori del pronostico, dopo aver dominato la stagione indoor sui 60 metri (vincendo anche il titolo mondiale a Belgrado). Purtroppo però, durante i meeting estivi della Diamond League la condizione non è stata delle migliori a causa di alcuni problemi muscolari reiterati. La gestione non è stata delle migliori e questo ha fatto arrivare il velocista di El Paso non al 100% negli Stati Uniti. Il suo allenatore Paolo Camossi aveva rassicurato tutti sulle potenzialità di Marcell in vista della finale, ma sfortunatamente gli eventi gli hanno dato torto. Dopo un 10″04 in batteria, Jacobs ha alzato bandiera bianca per la semifinale, lasciando desolatamente la corsia vuota. In una conferenza stampa organizzata a Eugene, il campione olimpico di Tokyo 2020 è tornato a parlare del momento e delle prospettive future. L’obiettivo è l’Europeo a Monaco di Baviera del prossimo agosto.

Marcell Jacobs passa al contrattacco: “Agli Europei spacco tutto!”

Jacobs
Marcell Jacobs (AnsaFoto)

 A Eugene Jacobs ha dichiarato: “E’ stato triste vedere nella semifinale dei 100 la mia corsia vuota, mi ha fatto rosicare tanto e però mi ha dato più energia per tornare più forte di prima”.

Poi parlando delle sue condizioni aggiunge: “Io non ho nulla di grave, ma bisogna avere il tempo per fare tutto nel migliore dei modi. Forse abbiamo accelerato un po’ i tempi, ma io non ce la facevo a stare fuori. Ora bisogna avere calma, c’è un mese di tempo prima degli Europei, dove voglio arrivare al top e spaccare tutto, e ancora tante altre gare in stagione”.

Per quanto riguarda le critiche invece Marcell ha le idee chiare e risponde per le rime.

Dopo aver vinto il mondiale indoor tutto andava bene, l’intoppo è arrivato dopo. E senza questo infortunio la stagione sarebbe andata in altro modo. Sono uno che sa quando fare le cose fuori dalla pista e quando bisogna invece allenarsi. I dubbi sui social? Ho cancellato l’applicazione di Instagram e Facebook per non vedere nulla e seguire i commenti. Chi mi vuole veramente bene mi manda messaggi in privato“.