“Cacciatelo al più presto!”: bufera in casa Juventus, paga lui per tutti

371

“Cacciatelo al più presto!”: bufera in casa Juventus, paga lui per tutti. Dopi il pareggio con la Samp i tifosi trovano il colpevole

Fatta la tara di tutte le assenze, perché questa squadra era stata immaginata in un altro modo, la Juventus nelle prime due uscite in campionato ha mostrato pregi e difetti. Gli stessi che aveva nella passata stagione anche se la super prestazione di Angel Di Maria con il Sassuolo aveva nascosto la polvere sotto il tappeto.

Massimiliano Allegri è nella bufera (LaPresse)

Nel primo tempo di Genova una sola occasione, quella regalata da Augello a Cuadrado che non ne ha saputo approfittare. Così come la squadra non ha saputo approfittare della buona serata di Kostic che spesso ha saltato l’uomo senza trovare un compagno da servire. E poi Vlahovic, che per quadi 50 minuti non ha toccato palla, ma non per limiti suoi: un investimento pesante che almeno per ora non sta ripagando.

Alla fine però sotto processo non è finita la squadra, ma l’uomo che c’era nella passata stagione e c’è ancora adesso. Massimiliano Allegri è stato bocciato subito dalla stampa specializzata ma anche dai tifosi per la sua mancanza di coraggio e per una squadra che sembra non avere idee. In più, anche quando si accorge che il gioco non funziona, il tecnico non ha idee e mezzi per rimediare.

“Cacciatelo al più presto!”: il popolo bianconero scatenato sui social contro un solo obiettivo

Così fin dal fischio finale di Abisso i tifosi sui social si sono scatenati e su Twitter è tornato subito in tendenza l’hashtag #AllegriOut che spopola da diversi mesi. Era già stato così un paio di settimane fa quando l’allenatore livornese aveva compito gli anni e molti avevano chiesto alla Juventus di fare un bel regalo a tutti, mandandolo via. Non è successo e non succederà.

Ecco un estratto dei messaggi, molti dello stesso tenore: