Europei, l’Italia difende il suo titolo: il girone degli Azzurri, rivincita clamorosa

Ufficializzato il girone dell’Italia nelle qualificazioni ai prossimi Europei del 2024 in programma in Germania con alcune vecchie conoscenze e una clamorosa rivincita

Sarà subito Italia-Inghilterra, come nella finale di Wembley che consegnò alla squadra di Roberto Mancini uno storico titolo che mancava da decenni al nostro palmares. Ma anche come nella fase di qualificazione alla final four della UEFA Nations League che hanno visto l’Italia qualificarsi e l’Inghilterra retrocedere.

Europei Italia Sportitalia 091022
Il trofeo dell’Europeo, vinto dall’Italia lo scorso anno (AP LaPresse)

La nazionale dei Tre Leoni è indubbiamente l’ostacolo più pesante in un girone di qualificazione che, per il resto, prevede sfide non impossibili pur con qualche insidia non da poco.

Europei, all’Italia poteva andare meglio

L’Italia, campione in carica, era considerata tra le teste di serie nonostante la mancata qualificazione ai Mondiali insieme a Spagna, Olanda, Croazia, Polonia, Ungheria, Svizzera, Portogallo e Danimarca, tutte inserite ‘al comando’ del proprio girone sulla base del proprio piazzamento nel ranking. Con qualche paradosso, perché di fatto alla squadra azzurra sono state abbinate tutte le peggiori avversarie di ogni singola urna. A cominciare dall’Inghilterra.

Il girone degli Azzurri e tutti gli altri gruppi

Affascinante, ma anche duro il girone degli Azzurri in vista delle qualificazioni all’Europeo in programma in Germania dal 10 giugno al 10 luglio del 2024. L’Italia oltre all’Inghilterra ritrova anche la Macedonia del Nord, protagonista della bruciante eliminazione ai playoff dei Mondiali in Qatar a Palermo. Le altre avversarie sono poi Ucraina e Malta. Considerando quello che è toccato alle altre teste di serie poteva andare decisamente molto meglio.

Il calendario delle qualificazioni all’Euro 2024 dove l’Italia si presenta da detentrice è davvero molto intenso: otto partite in sette mesi, dal marzo al novembre del prossimo anno. Passano le prime due di ognuno dei dieci gironi a costruire sulla base del ranking e delle posizioni ottenute le teste di serie delle 24 finaliste. Germania. padrona di casa, già qualificata di diritto. Le altre tre finaliste arriveranno da un playoff piuttosto macchinoso che prevede l’accesso delle vincitrici dei gironi di UEFA Nations League escluse dalla qualificazione al termine della prima fase.

In attesa che la UEFA ufficializzi il calendario delle varie partite questa la composizione dei vari gironi dell’Europeo.

A – Spagna, Scozia, Norvegia, Georgia, Cipro
B – Olanda, Francia, Irlanda, Grecia, Gibilterra
C – Italia, Inghilterra, Ucraina, Macedonia del Nord, Malta
D – Croazia, Galles, Armenia, Turchia, Lettonia
E – Polonia, Repubblica Ceca, Albania, Isole Far Oer, Moldavia
F – Belgio, Austria, Svezia, Azerbaigian, Estonia
G – Ungheria, Serbia, Montenegro, Bulgaria, Lituania
H – Danimarca, Finlandia, Slovenia, Kazakistan, Irlanda del Nord, San Marino
I – Svizzera, Israele, Romania, Kosovo, Bielorussia, Andorra
J – Portogallo, Bosnia, Islanda, Lussemburgo, Slovacchia, Liechtenstein.

Impostazioni privacy