Ultim’ora Benfica-Juventus, annuncio ufficiale della UEFA: salta tutto

369

Ultim’ora Benfica-Juventus, annuncio ufficiale della UEFA: salta tutto. Davvero clamoroso quello che sta succedendo a Lisbona

Nessuno lo mette in dubbio: Benfica-Juventus è la partita più importante in questo inizio di stagione per i bianconeri perché significa sopravvivere o morire. E a poche ore dal via è arrivato l’annuncio ufficiale della UEFA che ha fatto saltare tutto.

Ultim’ora Benfica-Juventus, annuncio ufficiale della UEFA (ANSA)

La partita di questa sera allo stadio ”Da Luz’ infatti si giocherà senza l’ausilio della goal-line technology. “In vista della partita di UEFA Champions League tra SL Benfica e Juventus – recita il comunicato – il club di casa, all’insaputa della UEFA e del fornitore di tecnologia della linea di porta della UEFA, ha commissionato lavori all’Estádio do SL Benfica, che hanno reso disfunzionale il sistema tecnologico della linea di porta installato. Purtroppo non sarà possibile sostituire e installare un nuovo sistema in tempo per la partita. Quindi la partita andrà avanti senza l’utilizzo della tecnologia della linea di porta come da regolamento UEFA Champions League”.

In pratica l’arbitro serbo Srdjan Jovanovic, uno dei più esperti in Europa, non potrà essere avvisato subito in caso di gol fantasma. Servirà quindi una maggiore richiesta un’attenzione da parte degli assistenti, ma in realtà questo è un caso che può essere risolto anche dal VAR.

Ultim’ora Benfica-Juventus, annuncio ufficiale della UEFA: cosa rischia la Juventus

Un problema in più per Massimiliano Allegri e il suo staff che non hanno nessun’altra possibilità se non la vittoria per tenere accesa la fiammella della speranza qualificazione. La situazione in classifica è ampiamente compromessa con 3 soli punti in 4 partite, ma con due vittorie e una serie di combinazioni favorevoli i bianconeri possono ancora passare.

Cosa significherebbe invece uscire dalla massima competizione europea già ai gironi, come alla Juventus non succede dalla stagione 2013/2014 (allora c’era Antonio Conte)? Come spiega ‘La Gazzetta dello Sport’ in cassa ci sono già 53 milioni di euro grazie a questa edizione di Champions League. L’eventuale passaggio agli ottavi significherebbe altri 15,6 milioni di euro, più l’incasso al botteghino.

Agnelli e Nedved
Andrea Agnelli, Nedved e Arrivabene (ANSA)

Invece vincere la Champions League porterebbe nelle casse bianconere circa 60 milioni di euro in più. Praticamente il triplo di quanto il club guadagnerebbe vincendo l’Europa League. E per una società in profondo rosso fa tutta la differenza del mondo.