Colpo di scena in MotoGP: hanno rifiutato Marquez

Un clamoroso rifiuto per Marc Marquez è arrivato prima della firma con la Ducati del Team Gresini. Lo spagnolo ci sperava

Marc Marquez è apparso subito a suo agio nei primi test di Valencia con la GP23, ma il suo futuro poteva essere da un’altra parte. Una decisione che alimenta diversi rimpianti.

Clamoroso rifiuto per Marquez
Marquez scaricato da un top team (sportitalia- ANSA)

La gioia fatta persona. Bastava vedere il volto di Marc Marquez una volta sceso dalla moto a Valencia per capire come le cose si stessero mettendo per il verso giusto. Nella prima sessione di test per la prossima stagione, sul circuito Ricardo Tormo, il fenomeno di Cervera si è piazzato subito nella top-5, sembrando già piuttosto a suo agio con la Ducati del Team Gresini. 

Rispetto ai problemi riscontrati con la Honda, soprattutto di fiducia all’anteriore, ora le cose vanno meglio, per non parlare della potenza del motore. Marquez è stato subito contento di confidare al suo entourage il feeling positivo che ha trovato sin da subito con la GP23. Grazie a Borgo Panigale potrà finalmente tornare ad essere competitivo per il titolo, con buona pace dell’ingegner Dall’Igna e di chi non lo avrebbe voluto in Ducati.

Un numero 93 così è un osso duro per tutti, considerando sia le motivazioni che la condizione fisica ritrovata.

Marquez, la grande occasione persa della KTM: aumentano i rimpianti della casa austriaca

C’è chi si sta mangiando le mani per aver rifiutato l’arrivo di Marquez. Si perché la KTM aveva la chance di portare in casa il campione spagnolo, ma ha dovuto desistere per motivi contrattuali, come evidenziato da ‘ElNacional.cat’. Troppi piloti per i due team presenti in MotoGP, con addirittura Pol Espargarò che dovrà essere declassato a tester. D’altronde uno come Pedro Acosta merita la grande chance dopo aver vinto due titoli iridati negli ultimi tre anni.

KTM ha rifiutato Marquez
Il clamoroso rifiuto che ha sconvolto Marquez (Sportitalia – ANSA)

Che Marquez sia un grande obiettivo della casa Red Bull non è un mistero e probabilmente il matrimonio potrebbe consumarsi nel 2025, quando sia Binder che Miller andranno in scadenza di contratto.

Secondo quanto riferito dalla stampa spagnola, Marc è un grande rammarico per Mattighofen e potrebbe esserlo ancor di più se la stagione dovesse andare in un certo modo. Intanto la DORNA gongola nel vedere il figliol prodigo tornato agli antichi fasti, sperando che anche le gare diano lo stesso feedback dei primi test. I rivali sono avvisati: Il Cabroncito è tornato in città.