Valentino Rossi sta per succedere ancora: i tifosi non vedono l’ora

Finalmente è arrivata la notizia più bella per Valentino Rossi e per i suoi tifosi: c’è la conferma ufficiale, nessun ripensamento

Una vera alternativa allo strapotere della Formula 1 nel mondo dei motori? Ufficialmente non esiste, ma c’è una categoria che sta crescendo a vista d’occhio. Ecco perché non è un caso che Valentino Rossi lo abbia fatto ancora, avendo capito prima degli altri che poteva essere la mossa vincente.

Valentino Rossi sorride, è tutto confermato: tifosi scatenati
Valentino Rossi sorride, è tutto confermato (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Dopo due anni di apprendistato, infatti, il “Dottore” ha deciso di andare avanti con la sua avventura nelle ruote coperte, perché i primi risultati importanti stanno arrivando. Ma soprattutto c’è chi crede in lui e così dall’inizio del 2024 comincerà la sua nuova strada. Sarà sempre al volante di una Bmw M4, salendo però di categoria.

Quando aveva appeso il casco al chiodo, alla fine della stagione 2021 in MotoGP, era chiaro che non fosse il suo canto del cigno. Ma l’avventura con le quattro ruote nascondeva molte insidie anche per uno come lui, abituato a raccogliere sfide. In effetti è stato così, perché la prima annata con il Team WRT alla guida di una Audi è stata anche più difficile di quello che aveva immaginato.

Cambiando auto, per passare alla Bmw, ma restando con la stessa squadra i risultati sono migliorati. Sono arrivati i primi podi e soprattutto la vittoria in una delle gare di contorno per la 24 Ore di La Mans, pista che comunque lui conosce bene ma nella sua versione corta. Un ideale preambolo a quello che succederà nel 2024, l’anno della svolta.

Valentino Rossi sta per succedere ancora: è arrivata la conferma ufficiale e non si torna indietro

Nelle ultime stagioni in effetti Valentino era abituato a debuttare sulla pista di Lusail perché il GP del Qatar era diventato ormai un classico nel Motomondiale. Sarà ancora così, ma con uno spirito molto diverso. Perché il prossimo anno anche lui diventerà uno dei protagonisti del WEC, il Mondiale Endurance che sta diventando sempre più appassionante e spettacolare.

La Ferrari 499P che ha vinto la Le Mans nel 2023: tornerà anche il prossimo anno
La Ferrari 499P che ha vinto la Le Mans nel 2023 (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Primo appuntamento il 20 marzo 2024 con la 1812 km del Qatar, seguita il 21 aprile dalla 6 Ore di Imola e l’11 maggio dalla 6 Ore di Spa-Francorchamps. Il 15 giungo alle 15 italiane scatterà invece la 24 Ore di Le Mans, che resta l’appuntamento più atteso dell’anno.

A seguire, la 6 Ore di San Paolo sulla pista di Interlagos il 14 luglio 2024, la Lone Star Le Mans sul tracciato del COTA di Austin il 1° settembre 2024 e la 6 Ore del Fuji il 15 settembre 2024. Gran finale con la 8 Ore del Bahrain il 2 novembre 2024

In tutto sono 37 le auto iscritte alla stagione 2024 del WEC, con due categorie al via: la Hypercar, passa da 13 a 19 vetture partecipanti, e la GT3 (che sostituisce la Gte), con 18 auto. Sparisce invece la Lmp2, che però avrà 15 posti riservati nella 24 Ore di Le Mans.

Si riparte dalla Toyota campione in carica tra i costruttori che però avrà ben otto sfidanti. In prima fila la Ferrari che conferma le sue due 499P ufficiali che hanno vinto a Le Mans più una terza schierata privata con AF Corse e guidata anche da Robert Kubica. E poi Alpine con Mick Schumacher, Bmw, Peugeot, Porsche, Cadillac, Isotta Fraschini e Lamborghini.

Nove i marchi anche nella nuova classe GT3: Aston Martin, Bmw, Corvette, Ferrari, Ford, Lamborghini, Lexus, McLaren, Porsche. Valentino Rossi in particolare guiderà una delle due Bmw M4 GT3 del team WRT con il numero 46, con due compagni ancora da scegliere. E così il suo sogno della 24 di Le Mans diventerà concreto.