Brividi in Formula 1: “Calpestato da un elefante”

I fan di Formula 1 sono rimasti senza parole nell’ascoltare il racconto da brividi: nessuno avrebbe potuto immaginare

I tantissimi appassionati di Formula 1 non vedono l’ora di gustarsi a pieno il Mondiale 2024, con la speranza che la prossima stagione possa essere più combattuta per il titolo iridato rispetto a quella precedente. I tifosi chiedono più spettacolo, magari immaginando scuderie come Mercedes, Ferrari e McLaren in lotta per il Mondiale con la Red Bull. Al tempo stesso, però, i fan della Formula 1 chiedono alla Federazione che non si verifichino più i rischi per i piloti che abbiamo invece visto nel 2023: basti pensare al tombino centrato da Sainz a Las Vegas, che ha scatenato tantissime polemiche e critiche nei confronti dei vertici FIA.

Brividi in Formula 1: fan gelati
Il racconto del pilota di Formula 1 spiazza i tifosi – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Un altro brutto momento per è stato sicuramente l’incidente capitato a Daniel Ricciardo. L’australiano era appena tornato al volante di una vettura di Formula 1: dopo aver cominciato a prendere confidenza con l’AlphaTauri nel Gran Premio d’Ungheria e poi in quello del Belgio, nelle prove libere di Zandvoort (in Olanda) Ricciardo è andato contro le barriere e ha riportato una frattura al metacarpo della mano sinistra.

Un infortunio che ha costretto il pilota australiano a sottoporsi a un intervento chirurgico che lo ha tenuto lontano dalle piste per alcune settimane. Ricciardo ha infatti saltato quattro Gran Premi per poi rientrare nella gara in Texas.

Brividi in Formula 1: il racconto è agghiacciante

In quella successiva in Messico l’australiano ha conquistato uno splendido settimo posto, dimostrando di essere ancora in grado di cogliere ottimi risultati. Tuttavia Ricciardo non dimentica il dolore provato dopo il brutto infortunio rimediato in Olanda. Nel podcast ‘Beyond the Grid’, l’ex pilota della McLaren ha raccontato di essersi messo in contatto con il Dr. Xavier Mir, esperto in chirurgia della mano e famoso per aver compiuto interventi chirurgici sui piloti della MotoGP.

Ricciardo "calpestato da un elefante": il racconto del pilota
Ricciardo, l’infortunio alla mano è stato dolorosissimo – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Ricciardo si è recato all’ospedale di Amsterdam, subito dopo l’infortunio: la scansione effettuata dai medici ha fatto emergere la frattura al metacarpo. Sembrava che un elefante mi avesse calpestato la mia mano”, ha detto l’australiano nel podcast per far capire il fortissimo dolore provato in quel momento. Grazie a Lance Stroll, pilota della Aston Martin, il 34enne dell’AlphaTauri si è messo in contatto con il dottor Mir.

Lo specialista era convinto che Ricciardo fosse come i piloti della MotoGP, ovvero incapace di sentire dolore. L’australiano lo ha smentito subito: “No dottore, io sento dolore! Piangerò per le prossime 48 ore“. Ricciardo ha poi raccontato che nonostante i dolori patiti anche dopo l’operazione il decorso è andato per il meglio. L’australiano è guarito perfettamente e ora è pronto per una nuova stagione in F1.