Ribaltone in F1, festa Ferrari: la Red Bull ora trema

La Ferrari è pronta al ribaltone. La Red Bull potrebbe iniziare la nuova annata con dei presupposti a dir poco clamorosi: ecco perché

La scuderia Ferrari è pronta al ribaltone. Il ciclo vincente della Red Bull potrebbe ritrovarsi messo in discussione in una maniera abbastanza clamorosa. Coloro che tengono al benessere della competizione si augurano che il team di Maranello possa tornare ai fasti di un tempo, in modo tale da evitare che il Mondiale si riduca ad una gara dall’esito già scritto.

Più Ferrari che Red Bull al crash test
La Ferrari cambia le carte in tavola (Sportitalia.it). ANSA Foto

Del resto le ultime annate parano in maniera chiara. Verstappen ha fatto incetta di titoli, vincendo per ben tre volte consecutive. Questa ha portato non solo tanto sconforto da parte dei piloti della Rossa più importante al mondo, ma ha anche fatto rivalutare totalmente la competizione per i fan. Dunque, questo piccolo sussulto è stato accolto molto positivamente.

Ferrari più di Red Bull: c’è il sorpasso

Le tre scuderie che cercheranno di rendere difficile il lavoro del team austriaco saranno Ferrari, McLaren e Mercedes. Occhi puntati ovviamente sul primo team menzionato, che giusto pochi giorni fa si è reso protagonista di un risultato molto interessante. Per quanto il dominio targato RB sia piuttosto preoccupante in ottica di risultato, ci sono degli ottimi presupposti per vedere un maggiore equilibrio.

Più Ferrari che Red Bull al crash test
La Red Bull fallisce il primo test: tifosi sconvolti (Sportitalia.it). ANSA Foto

Il 2024 è iniziato da pochissimo tempo, e la scuderia italiana ha superato il crash test. Discorso differente per i neo campioni del mondo delle scorse tre annate, che invece ancora non sono riusciti in questo compito. Da questo semplice presupposto sembra ancora prematuro parlare di una rimonta immediata, ma è comunque una buona notizia che bisognerebbe accogliere con positività e speranza.

Durante il test condotto dall’auto denominata RB20, il telaio è stato distrutto nel corso del test dinamico frontale. La Ferrari, al contrario, ha superato con ottimi voti ogni singolo test. Ciò sottolinea il lavoro svolto dagli ingegneri per migliorare le prestazioni della vettura, sia interamente che esternamente. Ed è proprio per questo motivo, che risulta sensato parlare di maggiore equilibrio per questa stagione.

Negli anni addietro si è sempre criticato il lavoro svolto dagli addetti ai lavori. Questa volta però, la sensazione è nettamente diversa. La musica finalmente sembra essere cambiata, seppur – come al solito – saranno i risultati a parlare. Ottimi riscontri anche dalla nuova sfida introdotta dalla FIA, ovvero la struttura protettiva conosciuta come roll-hoop, che la Ferrari ha superato più che egregiamente.