Addio Red Bull, che svolta per Perez: “È il benvenuto”

Manca poco più di un mese ai Test in Bahrain che apriranno la nuova stagione di Formula 1. Per Sergio Perez, intanto, spunta un’opportunità interessante

Prosegue in Formula 1 il lavoro di tutti i Team per ultimare progettazione e sviluppo delle nuove monoposto che gareggeranno nel Mondiale 2024, al via in Bahrain con il primo GP in programma sabato 2 marzo.

Sergio Perez addio F1 invito Formula E
Futuro in bilico per Sergio Perez alla Red Bull (Ansa) – Sportitalia.it

Proprio sul circuito del Sakhir è in programma tra il 21 e il 23 Febbraio una tre giorni di Test per provare le vetture in vista del debutto stagionale. In quell’occasione, tutti i piloti torneranno in pista a tre mesi dall’ultima gara disputata ad Abu Dhabi che ha chiuso lo scorso Mondiale dominato da Verstappen e dalla Red Bull.

Red Bull, ovviamente, da favorita anche nella prossima stagione che sarà decisiva per il futuro di Sergio Perez, il cui contratto con il team anglo-austriaco va in scadenza nel 2024.

Il Mondiale 2023 non è stato particolarmente soddisfacente per il pilota messicano. A un buon inizio con le vittorie a Jeddah e Baku che avevano lasciato presagire anche ambizioni di primato, è seguita una seconda parte contraddistinta da prestazioni altalenanti e ben al di sotto delle attese, al punto che si è addirittura ipotizzata una sua sostituzione immediata.

Perez, possibile svolta in caso di addio alla Red Bull

Alla fine, nonostante le frecciate più o meno velate di Helmut Marko, Perez è rimasto alla Red Bull. La sua conferma ulteriore resta, tuttavia, in bilico come confermato in una recente intervista da Christian Horner. Quest’ultimo ha ribadito come la permanenza del pilota messicano nel Team dipenda tutta dai suoi risultati e dalla possibilità di restare il più possibile in scia rispetto a quelli ottenuti da Verstappen.

Sergio Perez addio F1 invito Formula E
Sergio Perez, secondo con la Red Bull nello scorso Mondiale (Ansa) – Sportitalia.it

Dichiarazioni che mettono ulteriore pressione a Perez per il quale, intanto, è spuntata un’ipotesi interessante. Qualora, infatti, la Red Bull non dovesse confermarlo alla scadenza del contratto, c’è chi è disposto ad accoglierlo per fargli proseguire la carriera nel motorsport.

L’invito è arrivato da Alberto Longo co-fondatore e chief officier della Formula E, il campionato dedicato alle monoposto con motore elettrico nel quale gareggiano marchi automobilistici prestigiosi nonché ex piloti di Formula 1. Chissà se tra questi non possa esserci in futuro anche lo stesso Perez. Longo lo ha citato in un’intervista ad ‘AS’ riportata da Formula Passion: “Parlo costantemente con Checo – ha dichiarato il manager – le porte della Formula E sono aperte per lui. E’ il benvenuto.

Ovviamente, qualora la Red Bull non dovesse confermarlo, Perez vorrebbe giocarsi un’ulteriore chance in Formula 1, considerato che, a fine 2024, vanno in scadenza anche altri colleghi e potrebbe esserci opportunità interessanti anche in altre scuderie.

La Formula E resta comunque una possibilità per Checo. Nel Mondiale appena cominciato gareggiano alcuni ex piloti di F1 come Nick De Vryes, Pascal Wehrlein, Eric Vergne, Lucas Di Grassi, Sebastien Buemi e Stoffel Vandoorne.