Ancelotti lo regala: al Milan gratis a giugno

Il mercato invernale non è ancora terminato ma in casa Milan già si guarda a eventuali colpi in entrata per la finestra estiva di giugno

Reduce da quattro vittorie nelle ultime 5 partite, il Milan è indubbiamente una delle squadre più in forma della Serie A. Con 9 punti che lo separano dalla vetta della classifica, Stefano Pioli ha tra i principali obiettivi quello di centrare la qualificazione alla prossima Champions League. Proprio per questo sarà importante pianificare le mosse future per garantire al Milan una buona iniezione di esperienza e solidità.

Ancelotti lo regala a Pioli
Stefano Pioli e il mirino su Nacho – sportitalia.it (foto ANSA)

Non sarà il mercato di gennaio a fare la differenza, bensì gli acquisti mirati che la dirigenza riuscirà a portare a termine. Il calciomercato della scorsa estate è stato discreto, ma gli infortuni hanno perseguitato i calciatori rossoneri, mettendo in seria difficoltà il cammino Champions. Una rosa lunga e fatta di gente esperta potrà certamente aiutare Pioli nella prossima stagione.

In questo senso va a collocarsi un possibile nome di grande esperienza in uscita dal Real Madrid, e che potrebbe fare comodo al ‘Diavolo’.

Snobbato da Ancelotti, Nacho verso il Milan

A 34 anni non rientra più nei piani di Carlo Ancelotti, Nacho Fernandez, che si avvicina alla scadenza del suo contratto e la dirigenza merengues non sembra intenzionata a prolungare il rapporto col difensore. La concorrenza di Militao, Rudiger e Alaba è abbastanza agguerrita e il centrale madrileno potrebbe essere il primo a voler cambiare aria, in cerca di una chiusura di carriera dignitosa e di prestigio.

Ancelotti perde Nacho a parametro zero
Nacho nel mirino del Milan – sportitalia.it (foto ANSA)

Come evidenziato da ‘Fichajes.net’, Stefano Pioli gradirebbe il suo profilo, soprattutto per apportare quel pizzico di esperienza in più in vista della prossima stagione. Con 451 presenza sulle spalle Nacho Fernandez può ancora dire la sua soprattutto in campo internazionale, se contiamo le 70 partite tra Champion League, oltre a Mondiale per Club e le varie competizioni con la nazionale iberica. Dal punto di vista economico non sarebbe un grande sforzo per il Milan, sia perché arriverebbe a parametro zero, sia per l’ingaggio che chiaramente il ragazzo sarebbe disposto a ritoccare. In estate Nacho Fernandez dovrà necessariamente accettare un compromesso in tal senso, se il suo intento sarà quello di chiudere la carriera in bellezza, vista anche la carta d’identità.

Non è ancora escluso che il Real proponga al difensore un ritocco al ribasso dell’ingaggio e un eventuale prolungamento, ma a fare la differenza sarà la volontà del calciatore. Rimanere a Madrid significherebbe comunque fare il quarto centrale di difesa, senza contare i nuovi innesti che potrebbero esserci nella finestra estiva di mercato da parte delle merengues. Pioli e D’Ottavio intanto pianificano il pressing, sperando di convincere Nacho ad approdare a Milano.