Doccia gelata per Djokovic: colpa di Nadal e Federer

Nonostante sia diventato il primatista assoluto in fatto di Major e Master 1000, c’è qualcosa che ancora non va giù al campione serbo.

C’era una volta la grande rivalità tra Roger Federer e Rafa Nadal che, dalla metà della prima decade del XXI secolo e per quasi 15 anni da lì in avanti, si sono dati battaglia su tutte le superfici per la supremazia nel ranking mondiale. E per la conquista dei titoli Slam in cui, praticamente regolarmente, arrivavano a scontrarsi in finale.

Novak Djokovic, arriva l'amara confessione
Novak Djokovic a cuore aperto sulla rivalità con Nadal e Federer (LaPresse) – Sportitalia.it


Ad un certo punto però ha iniziato a crescere esponenzialmente un ragazzo di Belgrado. Sei anni più giovane del campione svizzero e più piccolo di nemmeno 12 mesi di quello spagnolo. Uno che all’inizio lottava con i due grandi, uscendone regolarmente sconfitto, ma che poi ha iniziato progressivamente a metterli in riga. Sia negli scontri diretti che nei titoli messi in bacheca.

Dopo il ritiro di Re Roger, e dopo un 2023 passato interamente ai box da parte del mancino di Manacor, le statistiche dicono che Novak Djokovic ha staccato lo svizzero e l’iberico come tennista più vincente di tutti i tempi. Con 24 Major, 40 Masters 1000 e 7 ATP Finals il fuoriclasse di Belgrado è il dominatore incontrastato dei trofei più pesanti. Eppure…eppure c’è chi fa ancora una tremenda fatica a considerarlo il GOAT, ovvero il tennista più forte di tutti i tempi. Nonostante l’inequivocabilità di certi numeri.

Djokovic senza peli sulla lingua: “Sono stato escluso”

Sarà anche il più vincente, ma non sarà mai il più amato“: questa è solo una delle tante frasi che i tifosi di Federer e di Nadal sono soliti pronunciare quando si parla del campione di Belgrado. Una verità che non può oscurare i trionfi sul campo e che, in qualche modo, può esser condivisa anche dallo stesso tennista slavo. Il quale, nel corso di un’intervista al Times, ha svelato degli aneddoti dal retrogusto un po’ amaro.

Djokovic, arriva la confessione su Federer e Nadal
Novak Djokovic non ha dimenticato: confessione shock (LaPresse) – Sportitalia.it

Non c’era spazio per tutti e tre. In tutte le rivalità sportive più famose si tratta sempre di due persone, non di tre”, ha esordito Nole, che poi ha spiegato a fondo il suo pensiero. “Capisco che questo è probabilmente uno dei motivi per cui sono stato escluso. Non avevo paura di dire che volevo sconfiggere questi ragazzi, essere il numero uno. L’ho detto quando ero adolescente e penso che a molti non sia piaciuto, compresi loro. Quindi mi hanno subito tenuto fuori e mi hanno giudicato molto“, ha aggiunto.

All’inizio della mia carriera ho davvero cercato di essere più connesso con le persone, in particolare nei posti in cui volevano di più Federer e Nadal, o Andy Murray, ma poi ho capito che c’erano diversi fattori per cui non avrei ricevuto più sostegno di loro“, ha concluso Djokovic.