Il lutto colpisce il mondo della F1: incidente gravissimo

Ad un mese dai primi e unici test prestagionali sulla pista di Sakhir il mondo della Formula 1 è scosso da un tragico incidente

Manca ancora un mese al via della stagione di Formula 1 perché tutti stanno aspettando i primi responsi ufficiali, quelli del cronometro nei test prestagionali di Sakhir. Intanto però un lutto inatteso sta turbando tutto il Circus.

Formula 1, il via della stagione è sempre più vicino: ci sono tutte le date
Formula 1, il via della stagione è sempre più vicino (Ansa Foto) – Sportitalia.it

L’unica sessione di prove per tutti i team è in programma dal 21 al 23 gennaio, ma le squadre non dovranno nemmeno fare le valigie. Perché il Mondiale comincerà il 2 marzo sulla stessa pista del Bahrain. Sapevamo già tutto da tempo, compreso il fatto che qui come in Arabia Saudita la settimana successiva la gara sarebbe stata di sabato, per rispetto al mese di Ramadan.

Adesso conosciamo anche tutti gli orari che sono stati comunicati ufficialmente dalla FIA. Il Bahrain il semaforo verde alle 16 italiane e in Arabia Saudita alle 18. Poi la prima sorpresa perché il GP di Australia del 24 si correrà alle 5 del mattino italiane, due ore prima rispetto al 2023 mentre in Giappone sarà alle 7 e in Cina alle 9.

Per ritrovare gli orari pomeridiani dovremo aspettare il Gran Premio dell’Emilia Romagna in programma il 19 maggio con le qualifiche alle 16 e la gara 15. Così sarà per tutta l’estate europea (ma a Silverstone il via è previsto alle 16) fino al GP d’Italia a Monza dell’8 settembre.

Finale di stagione invece di nuovo in serale. Austin alle 21 come Città del Messico e Brasile alle 18. A Las Vegas come nel 2023 si correrà di sabato sera, quindi le 7 del mattino in Italia. Infine Qatar alle 18 e ultimo appuntamento ad Abu Dhabi l’8 dicembre dalle 14.

Il lutto colpisce il mondo della F1: nessuno poteva immaginare un finale simile

Gli orari per i weekend delle Sprint, previste a Shanghai, Miami, Red Bull Ring, Austin, Interlagos e Lusail saranno comunicati più avanti. Ma c’è un’altra variazione importante nel calendario, legata al Gran Premio di Miami in programma il 5 maggio. Nel 2023 il via era stato alle 21.30 italiane mentre quest’anno sarà alle 22.

Una gara che è diventata terreno di caccia per le Red Bull che sul tracciato cittadino attorno allì’Hard Rock Stadium si sono sempre trovate a meraviglia. Manca ancora molto, eppure nelle ultime ore la pista della Florida è tornata protagonista in negativo per un tragico incidente.

Il tragico incidente di Miami, l'auto è finita sulla pista: davvero incredibile
Il tragico incidente di Miami, l’auto è finita sulla pista (Lapresse) – Sportitalia.it

Un automobilista stava percorrendo con la sua Dodge la rampa della Turnpike in direzione della Northwest 199th Street. Una bretella autostradale che è piazzata praticamente sopra il lunghissimo rettilineo del circuito cittadino di Formula 1.

All’ingresso sotto al ponte, per cause ancora da stabilire, ha battuto contro un muro di cemento del ponte, prima di ribaltarsi e volare giù dal cavalcavia. Nel volo, il guidatore è stato sbalzato fuori dalla sua auto e l’impatto con il suolo gli è stato fatale, ma per fortuna almeno nessun altro è rimasto coinvolto.

Il tragico incidente di Miami, l'auto è finita sulla pista: davvero incredibile
Il tragico incidente di Miami, l’auto è finita sulla pista (Screenshot Tv7) – Sportitalia.it

L’auto poi ha fermato la sua corsa praticamente all’altezza della curva 16 che percorrono le monoposto della Formula 1. E adesso sull’incidente stanno indagando le autorità locali, anche se quelle strade saranno chiuse per tempo quando si avvicinerà il Gran Premio.