Colpo di scena Alonso: ha deciso il suo futuro

Fernando Alonso, a 42 anni, non vuole smettere di battere record su record in Formula 1, per questo ha deciso cosa sarà del suo futuro

Di curve, di tornanti, di rettilinei in cui lanciarsi ad altissima velocità non ne è ancora stufo Fernando Alonso. Il pilota spagnolo, due volte campione del mondo con la Renault, che a luglio compirà 43 anni, non ci pensa proprio di abbandonare la Formula 1.

Alonso ha già deciso il suo futuro
Fernando Alonso ha fatto una scelta ben precisa sul suo futuro (LaPresse) – sportitalia.it

In realtà, nel 2018, l’ex ferrarista aveva anche deciso di appendere il casco al chiodo in F1, salvo poi cambiare idea e tornare in pista tre anni più tardi con l’Alpine, e poi dal 2023 con l’Aston Martin, scuderia con la quale ha un contratto fino al termine della stagione che inizierà a breve, e con il quale potrebbe anche decidere di continuare a gareggiare, anche per il Gran Premio di Madrid.

Come annunciato dal Ceo della Formula 1, Stefano Domenicali, e la presidente della Comunità della capitale spagnola, Isabel Díaz Ayuso, infatti, dal prossimo mondiale oltre che a Barcellona, si correrà anche a Madrid, e sarebbe bello se sia Carlos Sainz, sia lo stesso Alonso, potessero correre da padroni di casa.

La rivelazione di Alonso sul suo futuro: “Sarò felice di correre a Madrid”

Alonso, che fino a quel momento non si era sbilanciato sulla novità dei circuiti, così come non aveva mai parlato di un rinnovo con l’Aston Martin oltre la stagione che per iniziare, ha detto a ‘RacingNews365’: “Sarò felice di correre a Barcellona, sarò felice di correre a Madrid, se sarò qui nel 2026”.

Alonso ha già deciso il suo futuro
Fernando Alonso ha deciso: vuole restare in Aston Martin (LaPresse) – sportitalia.it

Insomma, un’apertura nei confronti della scuderia, che aveva già in mente di continuare con il veterano spagnolo, sia per i tifosi del campione iridato, il pilota che ha disputato più Gran Premi di tutti nella storia. I più felici sono sicuramente gli spagnoli, che così potrebbero gustarsi ancora il loro beniamino sfrecciare con la monoposto, quella che l’ha reso grande agli occhi del pubblico, e ovviamente del mondo.

Poco importa se allora avrà 44 anni, e dovrà gareggiare con chi è molto più giovane di lui. Dalla sua, Alonso ha messo la voracità quando era agli albori, e l’esperienza ora che è tornato, e infatti nello scorso campionato, anche da ultra quarantenne, il pilota di Oviedo, nelle Asturie, è arrivato quarto in classifica, prima di Sainz, e anche di Charles Leclerc, i piloti della Ferrari, e anche del compagno di scuderia, Lance Stroll.