Scossone in Formula 1: pronti 500 milioni

La Formula 1 potrebbe diventare ancora più coinvolgente, 500 milioni di euro sono in ballo per una novità che coinvolge anche un ex pilota italiano

Il mondo dei motori valuta un inserimento importante nel calendario delle corse. Un nuovo progetto ambizioso potrebbe essere realizzato all’interno della F1 apportando una novità di spicco.

Scossone in Formula 1: pronti 500 milioni
Red Bull e Ferrari pronte a una novità (ansa foto) – sportitalia.it

La stagione della Formula 1 inizierà a breve, i team mostreranno in anteprima le loro nuove vetture per poi scendere in pista con i primi test. L’attesa per il nuovo campionato avanza, Ferrari, McLaren e Mercedes hanno nuove motivazioni nel confronto con la Red Bull.

La F1 però potrebbe registrare a breve anche una novità importante, un investimento di 500 milioni di euro è in ballo per un nuovo circuito. L’intenzione sarà di allargare il movimento a un territorio famoso per la bellezza delle sue isole, ma che ha voglia di essere protagonista anche in campo sportivo.

Un nuovo circuito in F1, il progetto è in atto

Il circus negli anni ha cambiato i suoi orizzonti geografici. Il mondo delle corse è arrivato lì dove, sino a qualche anno fa, sembrava quasi un’utopia ospitare una gara di Formula 1, come nel caso di Arabia Saudita e Qatar. La potenza economica degli investimenti è stata decisiva per queste scelte e un altro progetto potrebbe cambiare ben presto i riferimenti in F1: Zanzibar potrebbe ospitare un Gran Premio, grazie anche al supporto di Giancarlo Fisichella.

Scossone in Formula 1: pronti 500 milioni
Giancarlo Fisichella si occuperà del circuito di Zanzibar (ansa foto) – sportitalia.it

Il consolato della Tanzania in Italia, tramite le sue pagine social, ha confermato come ci siano le intenzioni di portare una nuova tappa motoristica in Africa. L’ambizione non manca per il circuito da realizzare nell’area sud ovest dell’isola: “Il progetto ha avuto il via libera dell’ente degli investimenti locali per una cifra di 500 mln di euro, il piano procede spedito dopo la delibera del settembre 2022 ed è stato siglato l’accordo sull’area per realizzare questo la pista di auto e moto”.

Il ruolo di Fisichella sarà quello di ambasciatore e di supervisore del circuito, ne analizzerà tutta la parte tecnica. L’ex pilota avrà un ruolo centrale in questa operazione, Zanzibar non vuole più perdere ulteriore tempo e viaggia spedita verso la realizzazione di quello che sarebbe un sogno nazionale. Il consolato ha svelato i prossimi step da raggiungere: “Ci sarà la presentazione del progetto prevista per la primavera del 2025 con la presenza del presidente del governo, Hussein Mwinyi. In seguito, poseremo la prima pietra per settembre 2025 e contiamo di inaugurare la prima parte del circuito entro la fine del 2027”.