Ferrari, tifosi impietriti: può saltare tutto

I tifosi della Ferrari non si aspettavano di certo uno scenario così nefasto: cresce la probabilità che l’accordo salti definitivamente.

Alla fine la Ferrari ha rinnovato il contratto di Charles Leclerc, sgombrando così il campo da ogni possibile voce sul futuro del pilota monegasco. Pur non rivelando la durata della nuova intesa, nel comunicato si parla di accordo ‘pluriennale’: tanto basta per rasserenare i tanti tifosi della Rossa che speravano in questa fumata bianca prima dell’inizio del Mondiale 2024.

Ferrari, sta saltando tutto: i tifosi sono senza parole
Ferrari, che botta: l’accordo può davvero saltare – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Leclerc aveva un contratto in scadenza al termine di questa stagione e di certo non sarebbe stato l’ideale recarsi in Bahrein per il primo appuntamento dell’anno senza un nuovo contratto per il pilota di Monte Carlo. Per lo stesso motivo ora i fan del Cavallino rampante chiedono che si arrivi il prima possibile a un nuovo accordo anche con Carlos Sainz.

Nonostante le rassicurazioni del Team Principal Frederic Vasseur, che ha dato per certi entrambi i rinnovi prima del primo Gran Premio stagionale, più di qualcuno teme che la trattativa con lo spagnolo non stia procedendo così bene come quella che ha portato al rinnovo di Leclerc. Ma quali sarebbero gli ostacoli principali?

Disastro Ferrari: ora l’accordo può davvero saltare

Stando ai rumors la Ferrari e Sainz sarebbero distanti soprattutto sulla questione della durata. Il 29enne di Madrid vorrebbe lo stesso trattamento riservato a Leclerc (che dovrebbe aver rinnovato almeno fino al 2027, ndr), mentre la scuderia di Maranello sembra intenzionata a proporre al massimo un biennio.

Sainz, può saltare tutto: cosa succede
Sainz, il rinnovo con la Ferrari non è certo: si sta complicando tutto – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Un approccio che non piace a Sainz e che ‘cozza’ con quanto dichiarato di recente proprio da Vasseur, che ha sottolineato come in Ferrari non ci siano differenze tra i due piloti e che il team metta a disposizione di entrambi gli stessi mezzi per vincere. In più, gli ultimi risultati ottenuti dallo spagnolo con la Rossa potrebbero aver aumentato le sue pretese economiche: non bisogna dimenticare che nello scorso Mondiale proprio Sainz è stato l’unico a riuscire a spezzare la tirannia della Red Bull vincendo il Gran Premio di Singapore.

L’impressione degli esperti è che alla fine Ferrari e Sainz riusciranno ad arrivare a un accordo. Se così non dovesse essere il Cavallino rampante ha già pronta qualche alternativa. Sfumata l’opzione Norris, che ha appena rinnovato il suo contratto con la McLaren, per il 2025 il team di Maranello potrebbe puntare su Alexander Albon, attualmente alla guida della Williams.