Berrettini, sono tutti increduli: non era vero nulla

Gli appassionati italiani ne erano convinti, Berrettini lascia tutti senza parole: ecco cosa è successo nelle ultime ore

Era lo scorso 31 agosto quando Matteo Berrettini rimediò un doloroso infortunio alla caviglia che lo costrinse a ritirarsi dallo US Open 2023. Ricevuta la notizia della grave entità (rottura legamento astragalico anteriore), il tennista romano decise di prendersi un po’ di tempo in più per recuperare rinviando il suo rientro nel circuito alla stagione 2024. Tuttavia, siamo a fine febbraio e il nuovo anno non l’ha mai visto protagonista: l’azzurro ancora non ha giocato nemmeno una partita di esibizione.

Berrettini lascia increduli i tifosi
Le rivelazioni del tennista romano Matteo Berrettini (AnsaFoto) – Sportitalia.it

Il rientro in campo di Berrettini era previsto a gennaio, quando avrebbe dovuto disputare un paio di tornei di preparazione in vista dell’Australian Open. La sfortuna, però, si è accanita ancora una volta sul 27enne nostrano sottoforma di problema alla caviglia. Nulla di preoccupante, ma le conseguenze negative sono state inevitabili: sprofondo fuori dalla top-100 della classifica mondiale e qualche altra settimana di stop.

Berrettini, ancora un rinvio: ecco quando tornerà in campo

Berrettini, adesso, ha smaltito l’ennesimo acciacco e la speranza di tutti gli appassionati è che il suo calvario sia finalmente finito. E forse stavolta ci siamo davvero. A breve torno in campo. Non sono mai stato tanto concentrato. Sto bene mentalmente e fisicamente, sento una bella energia nell’aria. Mi sto concentrando forse come non mai per tornare”, ha detto il tennista romano in una conferenza stampa tenuta via Zoom in collegamento da Montecarlo. Una bellissima notizia, che però fa il paio con un ulteriore rinvio del momento tanto atteso.

Berrettini lascia increduli i tifosi
Berrettini, niente da fare: il rientro in campo è ancora rinviato: i dettagli (AnsaFoto) – Sportitalia.it

Contestualmente, infatti, Berrettini ha annunciato che, a differenza di quanto si vociferava in questi giorni, non parteciperà al Masters 1000 di Indian Wells in programma dal 3 al 17 marzo. “Non saranno una o due settimane in più che cambieranno la programmazione. Voglio tornare una volta che sono pronto, ha spiegato.

L’azzurro, in ogni caso, non è intenzionato a restare con le mani in mano ancora a lungo. L’idea è tornare a Phoenix e poi giocare Miami“, ha rivelato. Tradotto in tempistiche? La data da cerchiare con il pennarello rosso è quella del 12 marzo, giorno in cui prenderà il via il torneo Challenger 175 sul cemento dell’Arizona. Staremo a vedere se il finalista di Wimbledon 2021 riuscirà effettivamente a rispettare la tabella di marcia. Purtroppo, nel caso di Matteo, il dubbio è lecito.

Impostazioni privacy