Roma, De Rossi: “Voglia di rivalsa. Sulla convocazione di Abraham e il futuro…”

Daniele De Rossi ha parlato dalle 10.30 in conferenza stampa per presentare il derby di domani contro la Lazio, in programma alle 18.00. “Oggi sono abbastanza tranquillo. I ragazzi la stanno approcciando bene, lavorano bene, sono sereni. La stiamo caricando al punto giusto, senza esagerare. Abbiamo un passato non positivo nei derby recenti. C’è voglia di rivalsa, ma senza andare oltre. C’è una partita di calcio da preparare e dobbiamo rimanere lucidi. Con il Lecce è stata tra le peggiori partite e abbiamo comunque creato alcune occasioni clamorose. Non ci sono problemi riguardo ai nostri attaccanti, stanno tutti bene a parte Azmoun”.

Abraham? “Vediamo l’allenamento e quali saranno le direttive dei medici. Vediamo se ce lo lasciano convocare o ha bisogno di allenarsi ancora con la squadra. Con infortuni così lunghi, ci sono scadenze da rispettare, oggi capiremo”.

Futuro? “Parliamo spesso del futuro a breve termine, del campionato. Ho capito bene la domanda, ma la pausa ci è servita per parlare del futuro che in questo momento è più importante per noi, i prossimi due mesi”.

Lazio? “Non sappiamo con certezza se Zaccagni ci sarà o meno. Abbiamo poco per fare ipotesi sulla Lazio, ci concentriamo su di noi, conoscendo comunque la filosofia di gioco di Tudor. Entrambi siamo subentrati, senza avere molto tempo per allenare. Lui è un allenatore importante, con un’idea ben precisa”.

Infortuni? “Nei primi due mesi non ho gestito particolarmente i calciatori, se non i reduci dagli infortuni. Per il resto, lo stesso Dybala l’ho spremuto abbastanza. La gestione nostra è quella di allenarlo affinché possa spingere senza sentire dolore. In queste fasi, cerchiamo di evitare di fargli fare 90 minuti ogni partita di seguito ma si gestisce il tutto con loro. Abbiamo comunque fiducia nella rosa, è una rosa ampia, abbiamo fiducia anche in chi potrebbe giocare al posto loro”

Impostazioni privacy