Bologna, è il momento della continuità

A Bologna, in città e in società, sono appena cominciati i festeggiamenti per la conquista della Champions League. Un risultato incredibile per la formazione rossoblù che torna nella massima competizione europea dopo 59 anni. La società del presidente Joey Saputo deve però guardare anche al futuro. Il futuro prossimo si chiama Bologna-Juventus e sarà una gara decisiva per l’assegnazione del 3° posto. Un piazzamento che cambia di molto la percezione della stagione anche la sostanza degli incassi per il risultato sportivo.

Bologna il futuro ha l’assicurazione Sartori

I rossoblù devono guardare al futuro e lo possono fare con grande serenità. Sulla stagione del Bologna non c’è solo la firma di Thiago Motta, che forse lascerà per fare un salto di carriera, ma c’è tanto di Giovanni Sartori. Il dirigente lodigiano l’ha rifatto: per la terza volta le società di cui è stato direttore sportivo o responsabile dell’area tecnica centrano la qualificazione alla Champions League o ai preliminari. Il Bologna però dovrà somigliare inevitabilmente più all’Atalanta che al Chievo Verona, che dopo i preliminari incorse nella retrocessione.

Ma i rossoblù, se possibile, partono da una base ancora più solida dell’Atalanta che basò i suoi primi risultati sull’exploit di alcuni giovani. Certo, il Bologna non potrà probabilmente mantenere il suo allenatore come la Dea con Gasperini, ma ha una solida base di giocatori e una proprietà con possibilità importanti. Ecco perché l’assicurazione Sartori è ancora più solida.

Scegliere un nuovo tecnico il primo passo?

Al di là di alcune dichiarazioni odierne, ancora fiduciose sulla permanenza di Thiago Motta, presto il Bologna dovrà guardarsi attorno. Il tecnico italo brasiliano sembra essere un promesso sposo della Juventus, e dunque ci sarà da scegliere una nuova guida tecnica. Possibilmente qualcuno che sappia come condurre un gruppo giovane ed inesperto nelle acque tempestose del mega girone della nuova Champions League. Scelta difficile, ma è il primo passo verso una continuità ai vertici della Serie A.

Impostazioni privacy