Sinner ha già la vittoria in tasca: verdetto improvviso

Sinner, ancora al JMedical per risolvere i suoi problemi all’anca, incassa un verdetto importante. Ora ci sperano tutti 

Da una leggenda ad un’altra. L’entusiasmo col quale, da sempre, Adriano Panatta parla delle imprese di campo di Jannik Sinner non è un qualcosa che si possa prestare ad interpretazioni maliziose od altro. Ovviamente il riferimento alle stoccate, vere o presunte, che invece Nicola Pietrangeli – altro gigante della storia del tennis italiano – ha lanciato nel tempo al ragazzo di San Candido, non è casuale.

Sinner dichiarazioni Panatta vittoria Internazionali d'Italia
Jannik Sinner sta curando l’infortunio all’anca (Ansa) – Sportitalia.it

Panatta – ultimo vincitore italiano al Foro Italico nell’anno di grazia 1976 – ha sempre sostenuto le scelte di Jannik e del suo staff. Anche quando si è trattato di ‘giustificare’ i motivi addotti per una rinuncia ad una convocazione in Coppa Davis, come accaduto nello scorso settembre in occasione del girone eliminatorio contro Cile, Canada e Svezia.

Panatta, che ha visto molti dei suoi record vecchi di 40 anni essere stracciati dal numero due del mondo, ha sempre parlato in modo schietto, tirando di fatto la volata a Sinner anche quando questa avrebbe comportato passare al secondo posto in tante categorie del tennis italiano.

Dal best ranking nella classifica mondiale (Sinner è attualmente secondo, Adriano al massimo si è spinto al quarto posto), al numero di titoli ATP vinti (Panatta ne ha incamerati 10, Jannik 13) fino ad arrivare al numero di match vinti consecutivamente nel circuito (12 per Panatta, 16 per l’altoatesino), Sinner è già, di fatto, il miglior tennista italiano di sempre. I numeri non mentono. E non mente nemmeno la leggenda azzurra quando parla del radioso futuro che attende il 22enne più popolare d’Italia.

Panatta ‘consola’ Sinner: accadrà sicuramente

Con un articolo scritto sul ‘Corriere della Sera‘, Panatta ha elogiato nuovamente Sinner, parlando sia delle decisioni prese a tutela della salute rinunciando agli Internazionali d’Italia, sia delle prospettive di vittoria futura a Roma. Ecco le sue parole.

Panatta verdetto Sinner vittoria Internazionali d'Italia
Adriano Panatta lancia la dolce profezia su Jannik Sinner (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Ammiro Sinner, che ritengo sia per carattere l’esatto opposto di ciò che ero io. Lo apprezzo perché lancia con disinvoltura dei messaggi importanti. Dire ai ragazzi di oggi che tutto è possibile, a patto di studiare e accettare i sacrifici, lo rende quasi un rivoluzionario. Mi dispiace non ci sia in questa edizione. Poteva essere il suo torneo, e per me una nuova liberazione“, ha ammesso Panatta.

Jannik vincerà presto, anche agli Internazionali, ne sono certo. E ha fatto bene a fermarsi, perché con l’anca non si scherza. Forse avrebbe fatto meglio a farlo prima, e saltare Madrid. Ma questi sono i discorsi del poi, che non servono a niente e a nessuno“, ha concluso la leggenda del tennis azzurro. Un auspicio quest’ultimo che tutti si augurano possa concretizzarsi presto.

Impostazioni privacy