Sinner non è l’unico: svelato tutto

Jannik Sinner non è l’unico ad avere come obiettivo le Olimpiadi di Parigi: ecco chi potrebbe far parte della truppa azzurra

Nella dialettica, che in questi giorni si è caricata di ansia e preoccupazione, sull‘infortunio di Jannik Sinner e sul suo possibile recupero in vista del Roland Garros, c’è stato spazio anche per parlare dei Giochi Olimpici di Parigi 2024, il cui torneo di tennis si disputerà nello stesso impianto del prestigioso Major.

Svelate le regole d'ingaggio per le Olimpiadi: non c'è solo Sinner
Jannik Sinner, le Olimpiadi e i criteri d’ammissione (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Sebbene la competizione a cinque cerchi prenderà il via solo il 27 giugno – col termine ultimo per sciogliere le riserve sui partecipanti fissato al 19 dello stesso mese – già si stilano tabelle e liste sui protagonisti della spedizione italiana.

Al netto di condizioni fisiche che, incrociando le dita, non dovrebbero impedire al numero due del mondo di prender parte all’evento, in federazione si ragiona sui compagni di viaggio di Jannik, anche in vista del torneo di doppio o, ipotesi suggestiva, in previsione di un doppio misto che il 22enne di San Candido potrebbe disputare assieme a Jasmine Paolini.

In generale, per quello che riguarda l’individuale, 56 atleti di tutte le nazioni saranno ammessi di diritto in base all’Olympic Race – che calcola tutti i punti conquistati dal 10 giugno 2023 -, che coinciderà con il ranking ATP uscito al termine del Roland Garros.  In più ci sono 8 posti ‘wild card’ assegnati dall’ITF secondo alcuni precisi criteri. Il regolamento prevede che ogni nazione possa portare fino a un massimo di 6 giocatori, sia uomini che donne naturalmente, tra singolare e doppio.

Con soli due tornei ormai a disposizione dei tennisti italiani per accumulare punti (il Challenger 175 di Torino e lo stesso Slam parigino), la classifica virtuale degli azzurri parla chiaro.

Sinner sicuro del posto a Parigi: lotta serrata tra gli altri azzurri

A poco più di un mese dalla lista definitiva da presentare al Comitato Olimpico, questa è la classifica dell’Olympic Race per quello che riguarda i tennisti azzurri.

Svelate le regole d'ingaggio per le Olimpiadi: non c'è solo Sinner
È corsa alle Olimpiadi per tanti tennisti italiani (Ansa Foto) – Sportitalia.it
  • 1. Jannik Sinner 8725 punti
  • 32. Lorenzo Musetti 1145
  • 41. Matteo Arnaldi 995
  • 45. Luciano Darderi 952
  • 53. Flavio Cobolli 825
  • 63. Lorenzo Sonego 761
  • 67. Luca Nardi 732
  • 85. Matteo Berrettini 630

Matteo Arnaldi, uno dei più in forma, dovrà vedersela coi tentativi di rimonta di Flavio Cobolli, primo degli esclusi oggi, e di gente come Sonego, Nardi e Berrettini, al netto delle precarie condizioni fisiche del romano. Resta da valutare poi la particolare situazione di Luciano Darderi, in dubbio se scegliere di gareggiare con l’Italia o con l’Argentina. Nella Race albiceleste, al momento, il vincitore del torneo di Cordoba è quinto, e dunque fuori dai convocabili.

Gli italiani che non riuscissero ad ottenere di diritto il pass per il tabellone di singolare potrebbero ottenere la qualificazione attraverso i due posti in più a disposizione delle Federazioni: in questo caso, però, potrebbero disputare solamente il doppio (maschile/femminile e misto). Di questa particolare àncora di salvataggio potrebbe per esempio usufruire Lorenzo Sonego, accreditato di giocare il doppio con Jannik Sinner.

Più semplice il discorso in campo femminile, con Jasmine Paolini, numero 12 del mondo, sicura del posto. Elisabetta Cocciaretto e Lucia Bronzetti (rispettivamente al 60esimo e al 66esimo posto), non sono ancora certe della qualificazione nel tabellone di singolare. Da capire anche se Jasmine riuscirà a giocare il doppio in coppia con Sara Errani.

Impostazioni privacy