Schumacher da favola: impossibile non commuoversi

Michael Schumacher resta nel cuore di tutti i tifosi: in questi giorni è ricaduta una ricorrenza importante 

In pochi hanno saputo, in Formula 1, creare un legame così forte, così viscerale coi suoi fan. E Michael Schumacher, uno dei pochissimi che ha scritto pagine incancellabili della storia di questo sport, è probabilmente il numero uno nel cuore di molti.

Schumacher, ricordo da brividi per i tifosi
Schumacher, la commozione è alle stelle (LaPresse) – Sportitalia.it

Schumi lo scorso 3 gennaio ha compiuto 55 anni ed in tal senso la sua vita è molto diversa da quella caratterizzata da adrenalina, corse e vittorie su vittorie. Il 20 dicembre 2013 il tedesco è stato vittima di un tragico incidente che quasi gli ha tolto la vita: la caduta sugli sci sulle nevi di Meribel ha stravolto tutto. Da allora non si sa quasi nulla su come stia realmente Michael, su quali siano le sue effettive condizioni di salute.

E così da qualche anno fioccano le indiscrezioni o presunte tali sull’ex ferrarista. Il sette volte campione del mondo è cambiato, lo ha rivelato qualche anno fa sua moglie Corinna nel tanto amato documentario di Netflix intitolato ‘Schumacher’. Lo stesso Jean Todt, storico amico con cui ha condiviso successi su successi in Ferrari, non si è sbilanciato lasciando intendere come Schumi non sia comunque più quello di un tempo. La sua vita è cambiata, certo, ma Michael è ancora oggi in grado di emozionare.

Perché i suoi tifosi non lo hanno dimenticato e mai lo faranno. Ed uno come il ‘Kaiser’ rimarrà sempre al centro dell’attenzione, sempre una fiamma capace di commuovere chi lo amava e continua a farlo.

Schumacher da brividi: lo scatto è commovente

E così che una pagina su ‘X’ ‘Salracing’ ha voluto postare un’istantanea che ha colpito i tifosi di Michael. Un momento storico per il tedesco ma anche e soprattutto per la Ferrari.

Schumacher da brividi: lo scatto è commovente
Momenti di commozione per Michael Schumacher: ricordo storico – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Era il 1999, anno nel quale a trionfare per la seconda volta consecutiva fu il finlandese della McLaren Mika Hakkinen. L’anno successivo fu Schumi a riportare il sorriso in casa Ferrari dopo 21 anni di digiuno.

Ma intanto nel il 16 maggio del ’99 il successo che viene citato, quello a Monaco, è il sedicesimo del tedesco alla guida della ‘Rossa’.

Un record importante per l’ex pilota ma anche per la Scuderia di Maranello che da allora attende un talento in grado di raccogliere la sua eredità.

Impostazioni privacy