Serie A, Roma-Genoa: decide Lukaku in 10 contro 11. I giallorossi aritmeticamente al 6° posto

La Roma vince l’ultima gara del suo campionato all’Olimpico contro il Genoa, superando le difficoltà dopo essere rimasta in 10. Vittoria importantissima per la formazione di Daniele De Rossi che con questa vittoria è aritmeticamente 6^ davanti alla Lazio e ora deve tifare Atalanta. Se infatti al Dea arrivasse 5^, come è ora, e vincesse mercoledì a Dublino l’Europa League farebbe scalare il posto bonus in Champions League alla 6^ classificata.

Primo tempo spento tra Roma e Genoa

Primo tempo abbastanza scialbo all’Olimpico, dove Roma e Genoa non si fanno troppo. I rossoblù si rintanano e ripartono con lanci verticali, ma Ekuban e Retegui non riescono mai a farsi trovare pronti. Diverse posizioni di fuorigioco per i due attaccanti del Genoa, che non possono incidere. Nella Roma ci prova senza troppo successo Tommaso Baldanzi, ancora alla ricerca del primo gol in maglia giallorossa.
La prima frazione si chiude dunque a reti inviolate.

Lukaku la decide in 10

Nel secondo tempo, Roma e Genoa si danno molta più battaglia. La gara si apre perché le due squadre si allungano. In particolare la formazione di Gilardino riparte più efficacemente, lasciando anche qualche spazio in più a Pellegrini e compagni. Dopo la girandola di cambi, arrivano le prime grandi occasioni. Tra il 67’ e il 68’ prima il Genoa conclude diverse volte dall’interno dell’area di rigore, ma pur in affanno la Roma riesce a cavarsela. Poi sul ribaltamento di fronte, Lukaku, involato verso la porta di Martinez, conclude sul portiere spagnolo senza effetto.

Al minuto 72, mentre la Roma stava producendo il massimo sforzo con Dybala propulsore principale della manovra, Paredes si fa espellere per le eccessive proteste nei confronti dell’arbitro. L’argentino chiede un fallo, si becca il giallo, manda a quel paese Manganiello che estrae il rosso diretto: campionato finito per l’ex Juve. Sembra l’episodio che spegne i sogni di gloria della Roma. Invece, pochi minuti dopo il rosso, El Shaarawy crossa e pesca la testa di Lukaku. Il belga in questa che sarà forse la sua ultima all’Olimpico segna e fa 1-0. Nell’esultanza, Romelu si leva la maglia e diffidato verrà squalificato, trasformando Roma-Genoa forse nella sua ultima con i Lupacchiotti. Nel finale, la Roma resiste all’assalto del Genoa e vince una gara fondamentale per le sue speranze Champions League.

Impostazioni privacy