La Juve chiude 3ª: Chiesa e Alex Sandro stendono il Monza

La Juve torna alla vittoria dopo un mese e mezzo dall’ultima volta in campionato battendo 2-0 il Monza e chiudendo di fatto il campionato al 3° posto. Inizio veemente dei ragazzi di Palladino, che vanno a un passo dal vantaggio a 8’ dal calcio d’inizio. Spizzata di D’Ambrosio, respinta di Perin sulla quale si avventano prima Izzo, poi Mota, poi Colpani ma la palla non entra e la Juve si salva. E allora al 16’ arriva la reazione. Bella palla recuperata da Iling che accomoda per Fagioli, il quale calcia e incrocia colpendo però la traversa.

La Juve cresce e crea diversi pericoli a Sorrentino e compagni, finché al minuto 26 passa avanti. Chiesa riceve da Milik, si butta in area, vince un contrasto e calcia sul primo palo firmando l’1-0 e centrando la doppia cifra in stagione. Passano due minuti e la Juve trova il raddoppio: Angolo di Fagioli, tocco con la spalla di Alex Sandro in anticipo su D’Ambrosio che nel giorno dell’addio firma il 2-0 bianconero.

Nella ripresa entra Pinsoglio e dopo 5 minuti dall’esordio stagionale compie un miracolo su Birindelli che si divora l’1-2 da due passi. La Juve reagisce subito con Chiesa che si sposta la palla sul destro e va a giro, ma il palo gli nega la doppietta. Al 95’ Ferrieri Caputi fischia 3 volte, decretando il 2-0 tra Juve e Monza che significa 3° posto per i bianconeri.

Impostazioni privacy