Tegola Ferrari: è successo a Leclerc

Scelta a sorpresa per la Ferrari e per Charles Leclerc. Ecco cosa è successo, non è stata la prima volta

Una notizia che, a quanto pare, nessuno si sarebbe mai aspettato. In particolar modo la Ferrari e, soprattutto, il suo pilota principale: Charles Leclerc. Cosa è successo?

Leclerc controlli Ferrari FIA
Charles Leclerc, è successo di nuovo (Foto LaPresse) – Sportitalia.it

Come tutti ben sanno al termine di ogni Gran Premio vengono effettuate verifiche tecniche sulle vetture che hanno gareggiato. Quelle che servono a capire, essenzialmente, se la monoposto che ha gareggiato sia conforme alle specifiche tecniche previste dal regolamento.

Una monoposto viene estratta a sorte per essere sottoposta a degli esami molto più approfonditi. Questa volta, al termine del Gran Premio di Imola, è stata estratta la Ferrari “SF-24” di Charles Leclerc.

Tra l’altro la sua vettura era stata già esaminata dai Commissari dopo la fine della gara in Giappone. Al termine del GP, disputato sul circuito di Suzuka, le verifiche dei Commissari si erano concentrate tutte sulla flessibilità del fondo vettura, sull’assemblaggio ed anche sullo spessore del pattino. Senza dimenticare, ovviamente, le componenti dell’ala posteriore.

Ferrari, sfortuna Leclerc: estratta la sua “SF-24”

Al termine del Gran Premio dell’Emilia Romagna, è successa la stessa cosa. I commissari della FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) hanno avuto l’importante compito di controllare sia le molle che gli ammortizzatori delle sospensioni. Non solo: anche tutte le componenti di entrambe le sospensioni (sia quella anteriore che quella posteriore).

Ferrari controlli FIA monoposto Leclerc
Ecco cosa è successo alla Ferrari di Leclerc dopo Imola (Foto LaPresse) – Sportitalia.it

Ad essere state analizzati anche tutti i collegamenti ed i sensori che rimandano alla centralina della SECU. Quest’ultimo, per chi non lo sapesse, non è altro che un piccolo computer che serve ad elaborare tutte le informazioni che si trovano all’interno delle vetture che partecipano al campionato di Formula 1.

Nulla di preoccupante per la scuderia di Maranello visto che su tutti i componenti che sono stati controllati non è stata riscontrata alcuna anomalia sia per il regolamento tecnico che per quello sportivo. Adesso l’attenzione di Charles Leclerc, del suo compagno di scuderia Carlos Sainz e dell’intera squadra della Ferrari è rivolta esclusivamente al prossimo Gran Premio. Quello che il 27enne disputerà in “casa nella sua Monte Carlo, domenica 26 maggio alle 15. Un GP che rappresenta un vero tabù per lui visto che non è mai riuscito ad andare a podio, nonostante due splendide pole position ottenute nel 2021 e nel 2022.

Impostazioni privacy