Juve, settimana decisiva: rinnovi e non solo, il piano di Giuntoli

Settimana decisiva sul fronte dei rinnovi, in casa Juve. Dopo aver blindato Cambiaso e Rugani, Giuntoli vuole vederci chiaro sulle posizioni di Chiesa e Rabiot: il primo chiede garanzie, ma è quello che rischia di più nel progetto di Thiago Motta; a differenza del secondo, che sarebbe il centrocampista ideale anche nella nuova idea di formazione, che necessita in ogni caso di rinforzi.

La Juve in estate deve prendere almeno un giocatore per ruolo, un po’ a sorpresa i movimenti sono partiti dalla porta, anche se quello degli estremi difensori sembrava il reparto meno bisognoso di cambiamenti urgenti.

Giuntoli, però, è in fase di definizione per l’arrivo di Di Gregorio dal Monza, per 18 milioni più bonus e con un contratto di 5 anni a 2 milioni e mezzo a stagione per il giocatore. Ora il direttore dell’area sportiva bianconera deve fargli spazio, con la cessione di uno tra Szczesny e Perin. Il piano A vorrebbe il taglio dell’ingaggio del primo, che guadagna 6 milioni e mezzo, ma il polacco vorrebbe rimanere fino a scadenza: e per questo il suo vice resta in bilico pur avendo un ingaggio più sostenibile.

Fonte: Giovanni Albanese

Impostazioni privacy