Cremonese e Venezia se le danno, ma le reti restano inviolate: l’ultima promozione si decide domenica

Se le danno di santa ragione Cremonese e Venezia, nella finale d’andata dei playoff di B, ma le reti dello Zini restano bianche. Partenza sprint dei lagunari con Pohjanpalo che impegna Saro alla respinta in avvio. L’equilibrio regna sovrano, i grigiorossi si rendono insidiosi con la staffilata di Coda, alzata sopra la traversa da Joronen. Buonaiuto è attivo sulla trequarti, ma il tiro del numero dieci viene bloccato agevolmente da Joronen.

In avvio di ripresa Pierini colpisce la traversa con un tiro a giro su punizione. La Cremo risponde spingendo con molta intensità: Vazquez trova il muro veneziano, Zanimacchia incrocia una conclusione interessante, ma Joronen risponde presente. Coda impegna il portiere finlandese, che si rende assoluto protagonista sulla staffilata di Zanimacchia. Nel finale molto agonismo, il punteggio non si sblocca. La Serie A si deciderà domenica sera al Penzo: la squadra di Vanoli avrà a disposizione due risultati su tre, potendo contare sul secondo posto nella classifica della regular season.

Impostazioni privacy