Verstappen non ne può più: giallo alla Red Bull

Situazione delicata in casa Red Bull, ancora tensione tra Verstappen e la scuderia che si tinge di giallo: cosa sta succedendo 

Weekend di pausa in Formula Uno: si ripartirà dal prossimo con il nono appuntamento stagionale fissato per il Gp del Canada a Montreal. Una corsa che visto l’andamento della stagione fin qui, e soprattutto visti i risultati a Montecarlo, si carica di nuovi significati.

Verstappen, giallo alla Red Bull
Max Verstappen e la Red Bull, ancora tensione: cosa sta succedendo – Sportitalia.it

Dal Principato, non è uscita molto bene la Red Bull, anzi. Uno dei peggiori weekend da tanto tempo a questa parte per i campioni del mondo, con Perez fuori al primo start e Verstappen soltanto sesto, assai distanziato dal vincitore Leclerc.

Risultati che hanno accorciato parecchio le distanze a favore del monegasco e della Ferrari nel Mondiale. Una stagione in cui la Red Bull non sta esprimendo lo stesso dominio del recente passato e sta trovando maggiori difficoltà, con la crescita di Ferrari e McLaren sempre più visibile.

Si potrà effettivamente riaprire il Mondiale? In Canada lo scopriremo. Verstappen e la sua vettura dovranno dare risposte importanti. Nel frattempo, all’interno della scuderia, non si respira un clima idilliaco e questo già dall’inizio della stagione, per tanti motivi. Il pilota olandese, ultimamente, ha smentito le voci su un possibile addio, ma i motivi di attrito con il suo team non mancano.

Verstappen-Horner, occhio al nuovo scontro in Red Bull

C’è un vero e proprio giallo per quanto riguarda il comportamento della vettura in pista. In particolare, a Montecarlo, Verstappen ha lamentato, come già avvenuto altre volte, dati errati ricevuti dal simulatore.

Verstappen, nuovo scontro con Horner alla Red Bull
Max Verstappen, stagione più complicata del previsto alla Red Bull (fonte: © LaPresse) – Sportitalia.it

Il pilota, stando a ‘F1Insider’, sostiene come i dati che arrivino dal simulatore non trovino conferma in pista. A Montecarlo ha poi sottolineato il problema della stabilità sui cordoli, che ha annullato buona parte del vantaggio sulla concorrenza. Dal canto loro, i tecnici smentirebbero la versione di problemi nei dati derivanti dal simulatore. Ma non è finita qui.

Potrebbe esserci infatti all’orizzonte nuova tensione tra Verstappen e Horner. Il team principal ha criticato il pilota per un errore commesso a Montecarlo nel Q3 e che avrebbe inficiato la sua posizione in griglia, una critica che non sarebbe per nulla andata giù all’entourage di Max, padre e agente in testa. Equilibri delicati che dovranno trovare una adeguata composizione nelle prossime settimane, per evitare una rottura che sarebbe clamorosa.

Impostazioni privacy