Guai senza fine per Berrettini: è fuori di nuovo

Arrivano altri problemi per Matteo Berrettini, che sembra essere piombato in un tunnel senza fine: è di nuovo fuori dal torneo

Matteo Berrettini non riesce a ritrovare quelle sensazioni che gli avevano permesso di entrare stabilmente tra i primi 10 giocatori del mondo. Tra problemi fisici e cali mentali ora sono un paio d’anni che non si esprime più ai suoi livelli.

Berrettini esclusione tornei Stoccarda Queen's
Matteo Berrettini è fermo da quasi due mesi (Foto Ansa) – Sportitalia.it

Matteo Berrettini ha giocato la sua ultima partita a Montecarlo, il 9 aprile scorso, quando perse contro Kecmanovic al primo turno. Subito dopo l’exploit di Marrakech in molti pensavano che fosse tornato a buoni livelli e invece nulla da fare.

A Roma non è riuscito a partecipare per mancanza di condizione, stessa situazione al Roland Garros . La stagione sul rosso ormai è praticamente andata e non resta che puntare ai prossimi tornei sull’erba, superficie più congeniale per le sue caratteristiche tecniche.

Non sappiamo esattamente quando Berrettini tornerà a giocare, visto che il rientro in campo è ancora avvolto nel mistero. L’ATP di Stoccarda, torneo 250 che scatterà subito dopo il termine del Roland Garros (10-16 giugno) potrebbe essere la scelta giusta, ma per ora non si hanno certezze. La wild card, di cui Berrettini avrebbe bisogno, non è stata ancora concessa (ne ha una Murray) e, con l’attuale classifica, l’azzurro è fuori dal main draw, con una conseguente partenza dalle qualificazioni.

Matteo Berrettini, il rientro è ancora un rebus: la strada è tutta in salita

Stessa situazione del Queen’s, torneo ATP 500 che lo ha visto trionfare già in due occasioni (2021-2022). In questo momento, l’azzurro è troppo lontano in classifica per far parte del tabellone principale e dovrà quindi partire dalle qualificazioni, percorso assurdo se si pensa solo al suo precedente score nel torneo londinese.

Matteo Berrettini esclusione Atp Stoccarda Queen's
Matteo Berrettini, la situazione in vista dei prossimi tornei (Foto Ansa) – Sportitalia.it

Dunque, nessuna certezza per Matteo in vista di  Wimbledon, tornei in cui l’anno scorso è riuscito a ottenere il miglior risultato stagionale con gli ottavi di finale, nei quali è stato sconfitto dal futuro vincitore Alcaraz. Berrettini che resta l’unico italiano ad aver raggiunto la finale a Wimbledon, quella dell’edizione 2021, persa in quattro set da Djokovic .

Chissà che la superficie favorevole non gli possa consentire di ritrovare un minimo di fiducia in se stesso e anche una condizione psico-fisica ideale, quella che potrebbe consentirgli di risalire la classifica per tornare a partecipare ai tornei più importanti senza dover passare prima dalle qualificazioni.

Impostazioni privacy