Germania, l’ex calciatore è latitante: in fuga, accusato di omicidio

244

In Germania non si parla d’altro, di Sezer Ozturk, ex calciatore professionista con il Bayer Leverkusen, è in fuga dopo un omicidio avvenuto per strada  

Calciatore omicidio
Sezer Otzturk con la maglia del Norimberga in Bundesliga (Getty Images)

Una carriera tra Bundesliga e Turchia ad alto livello, prima di una gigantesca rissa che lo ha visto ridotto in fin di vita e costretto al ritiro dall’attività agonistica ad alto livello a soli 30 anni. La vita di Sezer Ozturk sembra un romanzo: e ora è diventato un giallo.

Germania, calciatore accusato di omicidio

L’Interpol ha emesso un mandato di cattura internazionale per l’ex giocatore, 35 anni, doppia nazionalità turca e tedesca, dodici anni di professionismo a discreto livello tra Bayer Leverkusen, Fenerbahce e Besiktas.

Ozturk, centrocampista offensiva con discrete qualità, si era messo in luce anche a livello internazionale con la rappresentativa giovanile turca. Ma il suo problema è sempre stato di tipo caratteriale. Un carattere forte, irruente, litigioso. Al Bayer era stato messo fuori squadra per motivi disciplinari dopo una lite con un compagno. Il club lo aveva poi girato in prestito in Belgio per cederlo al Norimberga. Altra lite.

LEGGI ANCHE > Rapimento e omicidio plurimo: incredibile accusa per un atleta olimpico

Calciatore omicidio
Ozturk quando giocava nel Fenerbahce (Getty Images)

Ricercato in fuga

L’episodio più grave in Turchia, nel 2014 quando giocava nel Besiktas dove aveva firmato un contratto di tre anni. Una rissa per futili motivi finisce a coltellate e Ozturk resta ferito in modo molto serio. La sua carriera in pratica finisce lì. Il Besiktas lo gira in prestito al Basaksehir e poi all’Eskisehirspor: poche presenze fino al 2015 quando scompare dal radar del calcio giocato.

Ora Ozturk è ricercato dalla polizia turca che ha diffuso un mandato di cattura internazionale, temendo che il giocatore possa essere rientrato di nascosto in Germania.

L’episodio è grave. Una futile lite avvenuta per strada il 17 settembre scorso a Sille, a Istanbul. Ozturk voleva interrompere un picnic per passare con la sua auto. Il calciatore, che era in compagnia di alcuni amici, avrebbe aperto il fuoco con una pistola sulle persone con cui stava litigando. Due persone sono rimaste ferite, un 24enne è morto. L’ex calciatore si è dato alla fuga ed è irreperibile.