Italia-Svizzera, il big match delle qualificazioni al Mondiale a rischio: i motivi

147

Dopo il terzo posto nella Uefa Nations League l’Italia si prepara alla prossima scadenza, l’accesso ai Mondiali del Qatar del prossimo anno, con qualche preoccupazione per la sfida con la Svizzera

Italia Svizzera
Calendario troppo fitto per il delicato manto erboso dell’Olimpico (Getty Images)

L’Italia, dopo la sconfitta contro la Spagna, che ha interrotto una lunghissima serie positiva, e la vittoria con il Belgio nella finalina di consolazione della Uefa Nations League per il terzo posto, comincia a pianificare il suo futuro.

Italia-Svizzera, big match assoluto

L’attenzione di tutti si sposta sulla sfida tra Italia e Svizzera, in programma il 12 novembre. Si tratta del big match che potrebbe valere la qualificazione diretta ai Mondiali. L’Italia è prima nel girone ma dopo il pareggio di Berna deve fare i conti con la rimonta della Svizzera che scenderà di nuovo in campo martedì sera alle 20.45 in Lituania. Vincendo i rossocrociati raggiungerebbero gli Azzurri in vetta alla graduatoria dando un senso ancora più ampio al prossimo scontro diretto.

LEGGI ANCHE > Italia-Belgio 2-1, Highlights, Voti e Tabellino: gli Azzurri ripartono

Italia Svizzera
L’Italia torna all’Olimpico per affrontare la Svizzera il 12 novembre (Getty Images)

L’Olimpico preoccupa

Grande motivo di preoccupazione per la Federcalcio è il terreno dello Stadio Olimpico dove l’Italia giocherà l’ultima partita in casa delle qualificazioni al Mondiale, prima della gara conclusiva a Belfast, contro l’Irlanda del Nord.

Il manto di gioco dell’Olimpico è in condizioni non ottimali: ma il 6 novembre è in programma la sfida attesissima nel test match di rugby tra Italia e la Nuova Zelanda. Il rugby, per definizione, è uno sport di forte impatto anche sul manto erboso. Qualche perplessità aveva avanzato anche la Lazio che da calendario dovrebbe giocare domenica 7, sempre all’Olimpico, contro la Salernitana. Del campo si erano lamentati sia Mourinho che Sarri. La Federcalcio ha in programma un meeting per verificare le condizioni del campo e il fittissimo calendario degli eventi.