Osimhen pronto al rientro nel Napoli: c’è già una data possibile

323

Osimhen pronto al rientro nel Napoli: c’è già una data possibile e l’attaccante nigeriano sta accelerando per farsi trovare pronto

Lo dicono e fatti e soprattutto la classifica: fino a quando Luciano Spalletti ha potuto contare su Victor Osimhen davanti, il suo Napoli volava. Da quel 21 novembre, dopo lo scontro fortuito con Skriniar che l’ha messo ko, i campani non sono più stati gli stessi scivolando indietro in classifica.

Victor Osimhen (LaPresse)

Una botta durissima, per il giovane attaccante nigeriano ma anche per il suo club che ha investito moltissimo su di lui. Ma dopo le prime allarmanti notizie dei primi giorni e un’operazione decisamente delicata, come ha confermato anche il chirurgo che l’ha eseguita, la riabilitazione sta andando bene.

E adesso arriva una notizia che fa felice il club ma soprattutto il diretto interessato. da qualche giorno infatti Osimhen è tornato in campo per allenarsi e lo fa con una speciale maschera che, come spiega ‘Tuttosport’, lo preserva da ogni possibile contatto. Un modo per ritrovare più in fretta la piena forma e accelerare il suo rientro in campo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coppa d’Africa, la Nigeria nel caos: Osimhen non parte?

Osimhen pronto al rientro nel Napoli: la data è già cerchiata di rosso

Già, ma quando potremo rivedere Osimhen in un impegno ufficiale? Intanto da mercoledì dovrebbe togliere questa protezione provvisoria e indossare quella definitiva in carbonio che gli permetterà di allenarsi con il resto dei compagni a Castel Volturno. Un primo passo definitivo per la sua riabilitazione definitiva.

Osimhen
Osimhen lascia il campo dopo l’infortunio (AP LaPresse)

Ecco perché l’ipotesi più probabile è che possa essere in campo già la prima o la seconda settimana di gennaio. Nel mirino c’è quindi Bologna-Napoli, in programma domenica 16 gennaio al Dall’Ara. Questo o mano che Osimhen non sia convocato per la Coppa d’Africa, al via dal 9 gennaio. Ma i giocatori dovranno andare in ritiro il 27 dicembre e quindi sembra decisamente complicato che la Nigeria lo possa convocare.