Coppa d’Africa, la Nigeria nel caos: Osimhen non parte?

871

Tra pochi giorni i giocatori della Nigeria si raduneranno per preparare la Coppa d’Africa, ma si temono contagi e ripercussioni

Osimhen
Lapresse

Mancano ormai davvero pochi giorni alla partenza della prossima Coppa d’Africa. La competizione ha da sempre preoccupato i club a causa della sua collocazione “scomoda” nel calendario calcistico, ma in questo momento specifico l’ansia è addirittura maggiore.

Con la pandemia ancora in atto ed i paesi, soprattutto l’Italia, che hanno di nuovo inasprito i provvedimenti per coloro che fanno ritorno dopo un lungo viaggio, sarà davvero difficile lasciare andare i campioni.

In Serie A il club più preoccupato di tutti è sicuramente il Napoli che, se tutti dovessero rispondere alle convocazioni, perderebbe in un colpo solo Koulibaly, Anguissa e Osimhen. Il caso che suscita più perplessità è quello legato all’attaccante nigeriano visto quanto sta succedendo in patria.

LEGGI ANCHE: Nations League, ci sarà un nuovo format: in arrivo le Sudamericane

Coppa d’Africa, la Nigeria cambia tecnico ed i contagi schizzano: paura per Osimhen

Infortunio
Lapresse

In Nigeria, infatti, la situazione legata ai contagi da Covid 19 è tornata ad essere fuori controllo e questo preoccupa non poco il Napoli che vorrebbe tenersi stretto Osimhen, out da fine novembre per l’infortunio allo zigomo patito nel match contro l’Inter.

Il Corriere dello Sport stamattina ha parlato ampiamente del dibattito in corso tra club e federazione, visto che la Nigeria si radunerà il 28 dicembre e l’attaccante dovrebbe tornare ad allenarsi soltanto un mese dopo l’infortunio.

Nel frattempo in Nigeria il tecnico tedesco Gernot Rohr è stato esonerato a sorpresa domenica scorsa la squadra è stata affidata ad Eguavoen, c.t. ad interim. Proprio Eguavoen si è espresso così sul caso Osimhen:

LEGGI ANCHE: Calciomercato Napoli, un big ai saluti: già svolte le visite

“In primo luogo speriamo che sia riprenda, che recuperi completamente dall’infortunio e che il club gli permetta di unirsi alla squadra. Tuttavia, se questo non dovesse accadere, sono sicuro che Viktor farebbe il tifo per il successo del team. Abbiamo anche altri giocatori come Awoniyi Dennis”.