Australian Open, quanta incertezza: un altro big positivo al Covid

277

Situazione di grande incertezza sull’organizzazione della prossima edizione dell’Australian Open, molti i nomi in dubbio, positivo anche Shapovalov

Australian Open Shapovalov
Shapovalov, numero 14 del Mondo, Australian Open in dubbio (AP LaPresse)

Prosegue in un clima di grande incertezza la preparazione alla prossima edizione dell’Australian Open, primo evento del torneo degli Slam di tennis del 2022.

Australian Open tra positivi e quarntene

Tutto ruota intorno ai tennisti che sembrano essere restii a effettuare il vaccino punto dopo le ultime notizie ufficiali rese note dal governo australiano. Di fatto, il governo di Melbourne ha chiuso la porta a tutti i tennisti che decideranno di non effettuare il vaccino, e che dunque potranno presenziare solo dopo avere svolto una quarantena di non meno di 15 giorni. L’Australian Open bisogna registrare la possibile assenza di nomi di grande calibro. Da Federer, che pur avendo dato la sua disponibilità a partecipare al torneo per il momento non ha ancora confermato la sua presenza, a Nadal, risultato positivo al Covid pochi giorni fa.

LEGGI ANCHE > Tennis, un campione è pronto al ritorno in campo: la possibile data

Australian Open Melbourne
Australian Open, il centrale di Nelbourne (AP LaPresse)

Shapovalov positivo al Covid

L’ultima clamorosa assenza riguarda il tennista canadese Denis Shapovalov, numero 14 del ranking mondiale ATP. Stando alle notizie ufficializzate dallo stesso tennista canadese, infatti, anche Shapovalov è risultato positivo agli ultimi controlli al doping, e dovrà dunque essere sottoposto alle cure del caso e a un periodo di isolamento non inferiore ai 10 giorni. Shapovalov, peraltro, proprio come Rafa Nadal, ospite del torneo di Abu Dhabi sponsorizzato dal Mudabala, uno dei colossi finanziari mondiali, sponsor della McLaren in Formula Uno e patron del campionato di tennis in programma in Qatar, uno dei più ricchi dell’anno.

Le condizioni del tennista, peraltro, non destano alcuna preoccupazione. Shapovalov, infatti, è quasi asintomatico e in isolamento già da due giorni.

La sua partecipazione, però, resta in forte dubbio. Il suo messaggio su Instagram lascia aperta la porta a una possibile partecipazione al torneo. Shapovalov sarebbe risultato positivo al primo tampone molecolare effettuato al suo arrivo in Australia, a Sydney.