Formula 1, la sorpresa che non piace al pubblico: “Sono deluso e triste”

188

Formula 1, la sorpresa che non piace al pubblico: “Sono deluso e triste”. Il calendario è completo ma c’è una evidente mancanza

Tutto il mondo della Formula 1 fa il tifo per Mick Schumacher e non soltanto per il cognome che porta. Il tedesco ha vissuto una prima stagione complicata alla Haas, gli è servita per accumulare esperienza e nei prossimi mesi la metterà a frutto. Molti immaginano che in futuro potrà sbarcare in Ferrati ma la verità è un’altra.

Mick Schumacher
Mick Schumacher, si sdoppierà tra Haas e Ferrari (AP LaPresse)

Un tedesco che vada forte nel ‘Circus’ serve anche a Liberty Media che organizza il Mondiale perché sembra ormai chiaro che Hockenheim e Nurburgring almeno per il momento, soprattutto per problemi economici, non hanno interesse a tornare. E un calendario senza il GP di Germania è più povero.

Lo conferma anche Stefano Domenicali, CEO della società che organizza il Mondiale e che da ex team principal Ferrari sa bene quanto conti la Germania nel calendario. “Sono deluso e triste per non avere un Gran Premio di Germania. Ma sfortunatamente non vedo alcun reale interesse da parte loro per tornare a far parte del nostro calendario. Spero che questo possa cambiare in futuro perché abbiamo richieste da tantissimi Paesi. E vedere che nessuno si fa avanti dalla Germania è deludente”.

Alain Prost e Stefano Domenicali
Alain Prost e Stefano Domenicali (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, Carlos Sainz resta o parte? La risposta infiamma i tifosi

Formula 1, la sorpresa che non piace al pubblico: tutti gli appuntamenti della prossima stagione

Almeno per questa stagione la Germania non ci sarà ma al momento è confermato tutto il calendario che Liberty Media ha organizzato, Cbvid permettendo. Il via alla stagione sarà come al solito con i test collettivi che cominceranno tra un mese e mezzo, fondamentali perché le monoposto sono rivoluzionate.

Formula 1 2021 (AP/LaPresse)

Primo appuntamento sulla pista catalana del Montmelò, dal 21 al 25 febbraio e sarà già un test fondamentale per tutti. Poi  seconda e ultima sessione in Bahrain, sulla pista di Sakhir, dal 10 al 12 marzo una settimana prima del via del Mondiale. E le presentazioni delle vetture. L’unica di cui sappiamo è la Ferrari, online a metà febbraio.