MotoGP Olanda, nessun errore vince Bagnaia nel caos – HIGHLIGHTS

390

Succede letteralmente di tutto nel Gran Premio di Olanda di Assen di MotoGP in una gara ricca di colpi di scena che vede prevalere Francesco “Pecco” Bagnaia e la sua Ducati

Ci sono tutti gli elementi del thriller nel Gran Premio di Olanda di MotoGP sulla pista di Assen una delle più amate-temute da parte dei piloti professionisti.

MotoGP Olanda Bagnaia
Francesco Bagnaia torna alla vittoria con una gara da grande protagonista in Olanda (Foto ANSA)

Tra quelli che Assen non la amano nemmeno un po’ c’è proprio Francesco Bagnaia che, tuttavia, con la sua Ducati, ieri era riuscito a ottenere il tempo più veloce al termine di una sessione di qualifica assolutamente straordinaria.

MotoGP Olanda, Bagnaia trionfa

La partenza di Bagnaia questa volta è davvero perfetta e costringe tutti gli altri, anche il temutissimo campione del mondo francese Fabio Quartararo, che partiva dalla seconda posizione, a inseguire. I primi giri della Ducati del pilota torinese sono assolutamente all’altezza della qualifica di ieri, praticamente perfetti, senza una sbavatura. Poi alle sue spalle succede di tutto.

Ordine d’arrivo e classifica generale

Il primo colpo di scena è la clamorosa caduta di Quartararo che, forse con una frenata anteriore eccessiva di troppo, finisce a terra danneggiando la sua Yamaha e facendo cadere anche Aleix Espargaro. Bagnaia approfitta immediatamente della situazione e capitalizza la sua leadership lasciando che alle spalle la battaglia infuri per decidere chi dovrà cercare di rendergli la vita difficile.

Che la moto di Quartararo abbia problemi lo si vede immediatamente, tant’è che il francese, a un certo punto, decide di tornare al box, forse per fermarsi definitivamente. Il suo team lo convince a tornare in pista, non tanto per raccogliere punti quanto, probabilmente, per effettuare altri test. Una pessima scelta. Dopo poche curve Quartararo cade di nuovo è abbandona la sua moto zoppicando in modo molto vistoso.

MotoGP Olanda Bezzecchi
Marco Bezzecchi, secondo e al primo podio con la scuderia di Valentino Rossi in Olanda (Foto ANSA)

Nel frattempo il cielo comincia a minacciare pioggia qualche goccia cade sul circuito ma nessuno, con il passare dei giri, decide di tornare ai box per cambiare la sua configurazione. Pur con un minimo di causa quella in più Bagnaia arriva fino al termine della corsa continuando a dettare il ritmo tenendosi a debita distanza uno scatenato Bezzecchi, protagonista di una splendida gara, e Maverick Vinales, terzo all’arrivo al termine di un meraviglioso duello con Jack Miller.

Bagnaia e Bezzecchi, amici sul podio

Ultimo colpo di scena il folle sorpasso a 200 metri dall’arrivo di Aleix Espargaro che brucia in pochi centesimi di secondo Binder e Miller prendendosi il quarto posto. Poi Martin, Mir, Oliveira e Rins.

Primo podio per Marco Bezzecchi, con tutto il team di Valentino Rossi commosso all’arrivo. Due moto e due piloti italiani, per altro molto amici, ai primi due posti.

Quartararo chiude senza punti e con qualche accertamento necessario dopo la gran botta in caduta. Ma resta leader del Mondiale con 172 punti, Aleix Espargaro a 151, Bagnaia rimonta diverse posizioni e sale a quota 106.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DEL GRAN PREMIO DI OLANDA DI MOTOGP