ATP Amburgo, Lorenzo Musetti è una favola: Alcaraz battuto, primo trofeo

369

Con una vittoria contro ogni pronostico, Lorenzo Musetti conquista la sua prima vittoria in un torneo ATP battendo Carlos Alcaraz nella finale di Amburgo

Non è un sogno. Lorenzo Musetti conquista nel torneo ATP 500 di Amburgo la sua prima vittoria in carriera nel circuito professionistico.

Lorenzo Musetti
Prima storica vittoria di un trofeo ATP per Lorenzo Musetti (Foto ANSA)

E lo fa con straordinaria autorevolezza, dopo quella che si può probabilmente considerare la sua miglior partita di sempre in carriera: 6-4 6-4 sullo spagnolo Carlos Alcaraz, numero #6 del mondo.

ATP Amburgo, l’impresa di Lorenzo Musetti

É stata un’autentica impresa quella di Musetti, reduce da un torneo comunque straordinario che gli vale l’ingresso tra i primi 40 tennisti del mondo (domani sarà in 31esima posizione). Oltretutto contro ogni pronostico: perché Alcaraz, tennista giovanissimo ma reduce da una stagione assolutamente straordinaria, alla prima sfida assoluta tra i due, era considerato il favorito assoluto.

Una gran battaglia che Musetti conquista al terzo set dopo avere sprecato ben cinque match ball nel secondo: 6-4 6-7(6) 6-4. Il tutto nella giornata in cui Berrettini ha perso solo in finale contro Casper Ruud a Gstaad.

Primo trofeo ATP

Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti conquista una vittoria insperata e contro ogni pronostico (Foto ANSA)

Primo set che Musetti gioca senza paura di niente e di nessuno, prendendosi tutti i rischi possibili, forzando molto sul servizio e mettendo in grandissima difficoltà lo spagnolo strappando il secondo break, quello decisivo, allo spagnolo nel settimo game.

Il secondo set si mette benissimo per il carrarese che strappa subito il servizio e tiene testa ad Alcaraz fino al decimo game quando va a servire per il campionato. Alcaraz reagisce da fuoriclasse, annulla due match point, oltre tutto dopo un punto molto contestato dopo un doppio rimbalzo a carico dell’azzurro, non visto dall’arbitro e trascina il match al tie-break dove allena altri due match point, sul 3-6 per Musetti inanellando cinque punti di fila e portando la partita al terzo set.

Quando l’inerzia del match sembra tutto dalla parte di Alcaraz, nella terza partita Musetti ritrova concretezza sfruttando un momento di appannamento del suo avversario e andando a vincere strappando il break più difficile, quello del game decisivo. Oltre 2.40’ di partita in una splendida condizione fisica in quella che sicuramente è la più bella partita di Musetti che domani mattina farà un gran salto nella classifica ATP balzando al numero #31 del ranking.