Formula 1, divorzio eccellente: una scuderia liquida la prima guida

341

Svolta clamorosa in Formula 1 con una separazione consensuale che apre a nuove trattative in vista della prossima stagione

Un divorzio annunciato, ormai nell’aria da alcune settimane. David Ricciardo e la McLaren si separeranno alla fine della stagione in corso.

Formula 1
Formula 1, un calendario maxi (ANSA)

Il pilota e la scuderia hanno annunciato una separazione consensuale nonostante il pilota australiano avesse un terzo anno di contratto valido anche per la prossima stagione di Formula 1, fino al dicembre 2023.

Formula 1, McLaren e Ricciardo di separano

Non è stato un gran campionato quello di Ricciardo. Ma nemmeno quello della McLaren. Condizionata da problemi tecnici e da aggiornamenti che fino a questo momento non hanno mai completamente convinto e nemmeno migliorato le prestazioni di un’auto fin qui poco convincente, la scuderia ha deciso di cambiare e rinnovare profondamente.

Una stagione problematica

Le trattative tra il pilota e la scuderia stavano proseguendo da almeno un paio di mesi. Il nodo della discussione riguardava l’ingaggio del pilota, davvero molto ricco. Le cifre dell’accordo non sono state rese note ma da voci ufficiose Ricciardo pare abbia accettato di chiudere la trattativa sulla base di un accordo vicino ai 20 milioni di euro. Uno sconto del 20% rispetto a quello che la McLaren gli avrebbe dovuto versare sulla base dell’ingaggio firmato due anni fa.

La scuderia a questo punto riconfermerà Lando Norris e punterà tutto su Oscar Piastri, per il quale c’è un vero e proprio braccio di ferro con la Alpine che aveva messo sotto contratto il pilota nella sua Academy facendolo esordire anche nelle prove ufficiali.

Le dichiarazioni di Ricciardo

Ricciardo
Daniel Ricciardo lascia la McLaren, una sola vittoria lo scorso anno a Monza (Foto ANSA)

L’highlights di Ricciardo con la McLaren è la vittoria dello scorso anno a Monza. La prima vittoria della McLaren dopo nove anni di digiuno. Ma nel corso di questa stagione l’australiano, 33 anni, ha raccolto solo un quarto dei punti messi a segno da Norris. E la McLaren è lontana dal podio della classifica costruttori. A questo punto Ricciardo potrebbe tornare in Alpine, vista la scelta di Alonso di lasciare il brand francese per firmare con Aston Martin.

Laconico il comunicato di Ricciardo: “È stato un privilegio far parte della famiglia McLaren Racing nelle ultime due stagioni, ma dopo diversi mesi di discussioni con Zak e Andreas abbiamo deciso di rescindere anticipatamente il mio contratto con il team e concordare di separarci reciprocamente alla fine del questa stagione. Annuncerò i miei piani futuri a tempo debito, ma indipendentemente da ciò che porterà questo prossimo capitolo, non ho rimpianti e sono orgoglioso dello sforzo e del lavoro che ho dato alla McLaren, in particolare la vittoria a Monza, la scorsa stagione”.