Rafa Nadal chiude in bellezza: è stata la prima volta per lui

213

Rafa Nadal conclude la sua partecipazione alle Atp Finals di Torino. Nonostante l’eliminazione, è stata una giornata molto significativa per il campione iberico

Ultima partita dell’anno con vittoria per Rafa Nadal che, già sicuro dell’eliminazione alla fase a gironi delle Atp Finals, ha sconfitto in due set Casper Ruud con il punteggio di 7-5; 7-5 in un’ora e quarantacinque minuti di gioco.

Rafa Nadal
Rafa Nadal (La Presse)

 

Un match, quello disputato al Pala AlpiTour di Torino, che non aveva alcun valore per la classifica del gruppo Verde. Se Nadal è già fuori dai giochi in seguito alle due sconfitte con Fritz e Aliassime, Ruud ha già ottenuto il pass per la semifinale grazie ai due successi nelle prime due giornate.

E’ stata dunque una quasi amichevole calcistica comunque ben giocata dai due contendenti. Nadal l’ha spuntata in due set identici, entrambi decisi da un unico break per parziale arrivato sul 6-5 in favore dello spagnolo. Per Ruud, dunque, un’altra sconfitta contro il suo idolo che l’aveva già battuto nella finale della scorsa edizione del Roland Garros.

I due, peraltro, si incontreranno nuovamente a breve in una serie di 6 match esibizione che si disputeranno, tra novembre e dicembre, in Sudamerica a Buenos Aires, Belo Horizonte, Quito, Bogotà e Buenos Aires.

Nadal, una vittoria dal sapore speciale

Rafa Nadal
Rafa Nadal (La Presse)

Intervistato nel post match, in campo, dall’ex tennista azzurro Diego Nargiso, Nadal si è detto molto soddisfatto della vittoria anche perché quella odierna è la prima da .. papà. Recentemente, infatti, il campionissimo elvetico è diventato padre del suo primogenito, Rafael. Nelle prime tre partite da genitore, tuttavia, Nadal era stato sconfitto da Paul a Parigi Bercy e da Fritz e Auger Aliassime a Torino.

Oltre a sottolineare quest’aspetto, Nadal ha salutato il pubblico del Pala Alpitour al .. prossimo anno, un indizio inequivocabile di come Rafa, nonostante i tanti acciacchi, non intenda affatto mollare o ritirarsi.

Dopo le esibizioni con Ruud e il periodo di preparazione-riposo, Nadal tornerà in campo in Australia per la prima edizione della United Cup, il torneo misto a squadre nel quale difenderà i colori della Spagna con la collega Paula Badosa. Gli iberici sono stati sorteggiati nel girone con Australia e Gran Bretagna. Sarà una prova generale per Rafa in vista dell’Australian Open, al via a metà gennaio, Slam del quale è campione in carica.

Nadal, un 2022 da protagonista

E’ stato un 2022 da protagonista assoluto per Nadal, quello che si è concluso oggi. Rientrato dopo sei mesi di stop per l’infortunio al piede, Rafa ha iniziato il nuovo anno vincendo il 250 di Melbourne. Due settimane dopo, il trionfo all’Australian Open nell’epica finale vinta in rimonta con Medvedev.

A febbraio, vittoria all’Atp 500 di Acapulco, in Messico. Marzo con la semifinale a Indian Wells poi la stagione sul rosso culminata con l’ennesimo trionfo al Roland Garros, al quale era arrivato in condizioni non ideali a causa di un riacutizzarsi dell’infortunio al piede subito a Roma.

Infortunio, stavolta, agli addominali che gli ha impedito di disputare la semifinale di Wimbledon dopo la rocambolesca vittoria con Fritz ai quarti. Quarti di finale traguardo raggiunto allo Us Open, torneo che ha preceduto la serata storica dello scorso 23 settembre quando Rafa ha partecipato all’incontro di doppio con Roger Federer che ha sancito l’addio al tennis di quest’ultimo. Un’immagine quella di Nadal e Federer in lacrime destinata a restare per sempre nella storia del tennis e non solo.