CR7 squadra cercasi, l’asso portoghese cerca una nuova casa: che proposta assurda!

90

Cristiano Ronaldo cerca squadra, il portoghese è destinato a partire già a gennaio e la prima proposta è davvero assurda.

L’attaccante ha le ore contate a Manchester e per il suo agente Jorge Mendes si preannuncia un gennaio di fuoco: la prima proposta per il portoghese è davvero incredibile, ecco di chi si tratta.

Cristiano Ronaldo, attaccante del Manchester United [Credit: ANSA] - Sportitalia.com
Cristiano Ronaldo, attaccante del Manchester United [Credit: ANSA] – Sportitalia.com
Cristiano Ronaldo, un nome che da ormai più di quindici anni risuona costantemente tra le notizie sportive di tutto il mondo e oggi, alla vigilia di quello che potrebbe essere il suo ultimo Mondiale, nulla è cambiato, o meglio, qualcosa di diverso c’è: le ragioni per cui CR7 è sempre più discusso e chiacchierato.

L’intervista rilasciata a Piers Morgan ha scosso l’intero panorama calcistico nell’ultima settimana, ma come se non bastasse, nella giornata di giovedì è arrivata la pubblicazione dell’intero incontro tra l’attaccante ed il giornalista aprendo nuove e pesanti polemiche. A fare particolare scalpore sono le ulteriori accuse fatte al Manchester United, additato di essere rimasto indietro con lo sviluppo anche tecnologico delle proprie strutture a differenza di Real Madrid e Juventus, gli ultimi due club di Ronaldo.

Le dichiarazioni fatte si vanno quindi ad aggiungere alle già pesanti frecciate lanciate in direzione di Ragnick e Ten Hag, aspramente contestati dall’attaccante lusitano, oltre che dell’ex compagno Wayne Rooney, uno di quelli che ha più criticato CR7 in questo avvio di stagione. La situazione attuale chiama ad un inevitabile addio da parte di Ronaldo il quale dovrà ora tornare a vagliare le possibili occasioni.

Ronaldo via da Manchester, ma dove potrà andare? La proposta sul piatto assurda

Le recenti immagini arrivate direttamente da Old Trafford che mostrano degli operai intenti a togliere la foto di Ronaldo dal murales di squadra presente allo stadio, hanno ulteriormente confermato il clima di gelo insanabile che intercorre tra squadra e giocatore. Già in estate il lusitano sembrava a un passo dall’addio, ma tra qualche no di alcune squadre e il suo volere a tutti i costi la Champions hanno impedito la cessione.

Prima del ritorno allo United, come rivelato dallo stesso CR7, sembrava vicinissimo al City, ma fu lui stesso a declinare in favore dei Red Devils (almeno secondo la sua versione, già smentita dai Citizens), una scelta che oggi sembra essere stata davvero poco felice. Al momento per il suo addio non sembra esserci nulla di concreto, ma mai dire mai: intanto è arrivata la prima incredibile proposta, direttamente dall’Australia.

Danny Townsend, CEO della A-League [Credit: Twitter] - Sportitalia.com
Danny Townsend, CEO della A-League [Credit: Twitter] – Sportitalia.com
“Abbiamo sicuramente registrato il nostro interesse a portare Ronaldo in Australia. Ovviamente è un azzardo, ma dalla nostra c’è un’offerta convincente. Siamo in contatto, vedremo dove andrà”, parole e musica del CEO della A-League, la serie a australiana, Danny Townsend il quale, come tanti del resto, vorrebbe provare a convincere l’asso portoghese ad appordare nel proprio paese.

Difficile pensare che l’offerta, seppur allettante, possa essere accolta da CR7, parso chiaramente volenteroso di restare ancora un po’ in Europa e perchè no, in Champions League, ma nel calcio tutto può succedere.

L’obbiettivo di restare in Europa e le possibili difficoltà: che fine farà Ronaldo?

Jorge Mendes, agente di Cristiano Ronaldo [Credit: ANSA] - Sportitalia.com
Jorge Mendes, agente di Cristiano Ronaldo [Credit: ANSA] – Sportitalia.com
Per quanto possa sembrare assurdo vista la caratura e la carriera del giocatore, trovare una squadra per Cristiano Ronaldo rischia di essere più difficile del previsto per Jorge Mendes. Il suo storico agente ha già provato in estate a trovare una nuova casa per il suo assistito, ma i ripetuti no ricevuti da diverse big europee, sommati alle ultime polemiche per l’intervista rilasciata a Piers Morgan, rendono l’opera davvero tosta.

L’unica chance, almeno per ora, sembra essere quella del tanto atteso ritorno a casa, allo Sporting Lisbona, per chiudere la carriera dove tutto era iniziato. L’operazione, per quanto romantica, resta estremamente difficile per le richieste economiche del lusitano, decisamente fuori budget per il club biancoverde. Il discorso sul futuro di Ronaldo resta comunque rinviato a dopo il Mondiale, fino ad allora sarà difficile avere notizie anche se quando si tratta di CR7, nulla è sorprendente.