Champions League, clamorosa novità Amazon: così cambia il calcio in tv

Champions League, clamorosa novità Amazon: così cambia il calcio in tv. In vista delle prossime stagioni gli abbonati si gasano

Ormai non è solo più un problema di diritti televisivi, ma di diritti sullo sport e basta. Perché in realtà i terminali per vedere tutto, a cominciare dal calcio, stanno diventando moltissimi e chi opera nel settore deve muoversi in anticipo. Come Amazon che sta pensando ad una svolta clamorosa.

Champions League Amazon
Champions League, clamorosa novità Amazon (Sportitalia.it)

Secondo il sito The Information, che cita una fonte vicina al piano ideato dalla società fondata da Jeff Bezos, la prossima mossa del colosso americano sarà inedita. Un’applicazione autonoma e quindi indipendente per la visione dei contenuti sportivi, almeno quelli di cui detiene i diritti. Un modo per allargare il numero di abbonati in streaming ad Amazon Prime Video, dopo aver constatato che lo sport rende.

Amazon detiene già in esclusiva i diritti di alcune partite della NFL (quelle del giovedì sera), Premier League nel Regno Unito, il, Roland Garros di tennis in Francia. Ma anche la miglior partita di Champions League del mercoledì in Italia e in Germania fino al 2024. Ed è proprio a questo che stanno pensando i vertici, anche per il mercato italiano.

Champions League, clamorosa novità Amazon: cosa succederà nelle prossime stagioni

Amazon infatti, come gli altri operatori del segttore, è in attesa del bando per la nuova Champions League 2024-2027, che sarà disponibile da metà gennaio 2023. Una nuova era, quella della risposta da parte della UEFA al progetto Superlega, con il format modificato e più squadre coinvolte già nella prima fase della coppa.

Le partite totali aumenteranno da 125 a 189 perché ogni squadra giocherà due volte in più nella fase a gironi. E poi le prime otto classificate dei gironi andranno direttamente agli ottavi di finale, mentre le formazioni dal 9° al 16° posto si sfideranno in playoff di andata e ritorno. Insomma, un pacchetto che fa gola a molti.

Champions Amazon Prime Video
La Champions League su Amazon Prime Video (Sportitalia.it)

Come riporta Calcio e Finanza, se da una parte la UEFA si aspetta maggiori ricavi grazie al nuovo format, dall’altra ci sono i tifosi che attendono di capire cosa succederà. Fino al 2024 i diritti sono blindati, tra Sky Sport che ha tutto, Amazon con una partita in eslcusoiva mercoledì e Mediaset con una gara non in esclusiva nella serata di martedì.

Chi parteciperà al prossimo bando? Certamente Sky e Amazon, perché il grande calcio in tv o sugli altri terminali rende, ma anche Mediaset presenterà un’offerta. In più ci sono da capire le mosse di DAZN che però almeno per ora si è più focalizzata sui singoli campionati. Senza dimenticare che altri attori, al momento non operanti in Italia, si potrebbero aggiungere.

Non solo Champions League, anche la Serie A aspetta di assegnare i suoi diritti: gli scenari

Da gennaio però si aprirà anche la partita per i diritti tv della Serie A in Italia che andranno in scadenza nel 2024. La prima mossa è arrivata con la Commissione Bilancio del Senato che ha dato il via libera all’emendamento per il dl Aiuti Quater estendendo le licenze dagli attuali tre anni a cinque, come succede all’estero.

Questo significa poter vendere uno o più pacchetti fino al 2029 e non fino al 2027. Ecco perché l’amministratore delegato delal lega di Serie A, Luigi De Siervo, ha sottolineato ancora una volta come l’obiettivo sia assegnare i diritti già entro la fine della stagione 2022/23.

DAZN
DAZN ci riprova (Sportitalia)

In prima fila DAZN per rinnovare l’accordo in scadenza, ma anche Sky che ha riconquistato terreno attivando da agosto 2022 il canale 214 per trasmettere le partite di DAZN. Ci stanno pensando però anche Amazon e Apple Tv, oltre al gruppo Paramount + (che è anche Eurosport) che con il suo canale CBS trasmette già la Serie A negli USA