Campione eterno, altro che Ronaldo: 38 e non sentirli

210

Solita tripla  doppia comoda e Nikola Jokic trascina Denver al successo contro Miami: 19 punti con 12 rimbalzi e 12 assist per l’MVP, aiutato però dai 20 di Caldwell Pope e da una panchina che va praticamente quasi tutta in doppia cifra, ad eccezione di DeAndre Jordan e del rookie ex Kansas Braun. Il contrario degli Heat, dove i pochi che tirano la carretta, vedi Herro, Butler e Adebayo, non bastano a compensare un roster disfunzionale e incompleto. Finisce 124-119. Nuggets a 23 vinte e 12 perse, Miami al 50% esatto. Devastante show di Giannis Antetokounmpo sui resti di Minnesota. 43 punti e 20 rimbalzi per il greco nel successo dei Bucks, 123-114. Non bastano i 30 di Anthony Edwards.  Negli altri match della notte, da sottolineare i 47 con tripla doppia sfiorata per l’eterno LeBron James, nella notte del suo 38esimo compleanno, battendo gli Hawks. Ne mise 48 contro Atlanta nel giorno dei suoi 25 anni. Per lui il tempo, non passa mai.