Juve, ecco perchè la vittoria di Cremona aveva un risultato già scritto!

126

Massimo Pavan per tuttojuve.com racconta come l’1-0 di Cremona fosse un risultato previsto e prevedibile.

Sembra clamoroso, quasi come un film già scritto ma l’1-0 di Cremona era un copione già visto, una storia già raccontata, un finale a sorpresa che finale non è. Perchè? Semplice, la Juventus quest’anno, ma forse dovremmo dire, da sempre, con Massimiliano Allegri, vince le partita di misura, soffrendo e magari all’ultimo.

Non sarà e non è una vittoria spettacolare, i bianconeri, hanno rischiato subendo due pali, ma non possiamo dire che la vittoria non sia meritata, statistiche alla mano che recitano diciannove tiri a tredici per la Juve e otto in porta ad uno.

Perchè era già scritto? Semplice, perchè la Juventus vincendo uno a zero a Cremona ha ottenuto il quarto uno a zero consecutivo in trasferta, dopo Torino, Lecce e Verona.

Ed il marcatore? Anche qui, ci troviamo con un dato assolutamente simile, in tre gare su quattro, i bianconeri hanno vinto con il gol di un attaccante, Vlahovic con il Torino, Kean a Verona e Milik a Cremona, tre marcatori diversi tutti attaccanti ad eccezione di Fagioli con il Lecce.

Juve, ecco perchè la vittoria di Cremona aveva un risultato già scritto!

Le vittorie, oltretutto sono arrivate quasi sempre con delle formazioni in emergenza, con il Torino con assenti, così come a Verona, Lecce e ieri a Cremona dove Allegri ha schierato una formazione all’inizio chiaramente inesperta con una media sotto i 26 anni.

L’1-0 di Cremona, quindi, poteva essere più che previsto, un risultato già scritto e forse anche il marcatore, quello che ha sorpreso è stata la modalità, anche se poi non troppo lontana dalle altre vittorie, di “corto muso” e di sofferenza.