RC Auto 2023, il trucco legale per pagare di meno: tutti possono farlo

317

RC Auto 2023, il trucco legale per pagare di meno: tutti possono farlo. Alla ricerca del risparmio, i consumatori hanno trovato la via

L’anno è cominciato con pessime notizie per quasi 1 milione di automobilisti italiani che vedranno peggiorare la loro classe di merito e quindi dovranno pagare di più l’assicurazione. Ma più in generale il tema legato alla RC Auto 2023 è diventato un costo pesante per le tasche dei consumatori.

RC Auto 2023 trucco legale
RC Auto 2023, il trucco legale per pagare di meno (Sportitalia.it)

Ecco perché molti cercano soluzioni legali per contenere le spese e certamente la RC Auto temporanea è una delle più valide anche perché la propongono diverse compagnie assicuratrici. La soluzione ideale per chi utilizza l’auto solamente e per chi ne ha bisogno solo per un viaggio specifico, quindi anche per un tempo limitato.

In generale il costo della RC Auto dipende anche dai km che ogni automobilista percorre durante un anno perché chiaramente più aumentano e più crescono anche i rischi di incidenti. La RC Auto temporanea garantisce una copertura uguale a quella classica che dura 1 anno) e può essere integrata con diverse garanzie accessorie

La differenza è solo nella durata e quindi nel costo. La RC Auto temporanea non deve però essere confusa con la polizza sospendibile o con l’assicurazione che prevede il pagamento rateizzato o a consumo. Si tratta di soluzioni diverse.

RC Auto 2023, il trucco legale per pagare di meno: eccoi quando ci conviene

Quando conviene quindi la RC Auto temporanea? Ad esempio se usiamo un mezzo solo in estate o comunque in vacanza, per motivi di viaggio o di lavoro specifici, soprattutto all’estero. Si calcola che il risparmio, in proporzione all’assicurazione classica annuale, può essere anche del 50-60% inferiore e quindi conviene..

Anche in questo caso l’assicurato paga un premio e ottiene una copertura assicurativa per un determinato periodo di tempo, specificato all’atto della sottoscrizione. In caso di incidente, la compagnia assicuratrice garantisce la copertura dei danni a terzi entro i massimali previsti indicati sul contratto. Ma il cliente la può integrare con le garanzie accessorie classiche, come furto, cristalli, atti vandalici.

Rc auto
RC Auto, come funziona la temporanea (Sportitalia.it)

Paradossalmente, più la polizza è breve e maggiore è il costo che dipende comunque dalla classe di merito, dal tipo di auto, dall’età dell’assicurato e dalla regione di residenza. La compagnia assicuratrice calcolerà il costo sulla base delle tariffe della RC Auto annuale e dividerà quindi per il numero dei giorni di copertura. A questa cifra sarà aggiunta una quota supplementare che va dal 10 al 15% del premio annuale.

RC Auto 2023, il trucco legale: sono almeno 4 le polizze temporanee da sottoscrivere

E allora vediamo insieme quali sono le RC Auto 2023 temporanee che possono essere sottoscritte dai clienti. La prima è quella giornaliera ed è utile nei casi in cui si guida l’auto in 24 ore e per una finalità specifica, come ad esempio portare la macchina dal meccanico se èp ferma da tempo e quindi la sua copertura è scaduta.

Poi c’è quella mensile, da sfruttare per motivi di lavoro o di viaggio. Il suo costo sarà comunque più elevato rispetto ad un solo mese della copertura annuale, ma se siamo già certi che il periodo sarà quello possiamo sfruttarla.

La RC Auto trimestrale copre quindi 90 giorni ma può essere rinnovata. Anche in questo caso torna utile in caso di lavoro o di necessità di viaggi per un periodo non troppo lungo. Infine la semestrale che copre quindi metà dell’anno.

RC auto regioni più care
RC Auto (Sportitalia.it)

Sono molte le Compagnie assicuratrici che le prevedono, anche quelle online, ma come succede sempre negli ultimi anni il consiglio è uno solo: occhio alle truffe.