Serie A, Bologna-Atalanta: Gasperini “saluta” Malinovskyi

101

Un alto grado di consapevolezza, corrisponde anche a risultati incoraggianti e prestazioni convincenti, com’è stato rispettivamente prima della sosta e contro la Roma allo Stadio Olimpico. Da lì il Bologna vuole ripartire, contro un’Atalanta affamata e ferita dopo il pareggio in rimonta a La Spezia acciuffato nel finale. Contro la Dea non ci sarà Marko Arnautovic, infortunato, costringendo Thiago Motta a reinventare l’assetto offensivo. “Sarà un’ottima opportunità per altri di dimostrare il proprio valore”, ha sottolineato però con ottimismo nella conferenza stampa prima del match del Dall’Ara.

Incipit di questo 2023 in leggera salita per l’Atalanta, dopo il pareggio di mercoledì, ma Gasperini non fa drammi e anzi elogia la reazione contro lo Spezia. A Bologna non ci sarà certamente Malinovskyi, ormai a un passo dal Marsiglia: “c’è questa trattativa in uscita al momento, vedremo se andrà in porto. Non c’è l’idea di sostituirlo. Anzi, è arrivato in estate Lookman a sostituirlo nel ruolo che ha ricoperto per tre anni e mezzo”, ha detto Gasperini alla vigilia. “Il suo valore è stato importante, comunque stava giocando molto. Ha fatto bene in un ruolo offensivo, ma è più un giocatore di centrocampo: non era stato certo preso come attaccante”. I recuperi per l’Atalanta però sono tanti, in ogni reparto: Zapata ha recuperato bene, Musso anche, Demiral è stato fermo tantissimo e ha giocato uno spezzone in amichevole”. Ingredienti abbondanti quindi per creare i giusti presupposti in vista della gara di Bologna. L’Atalanta vuole tornare a correre e tre punti ora sarebbero cruciali per rimanere ancorati all’Europa.