Sinner e Berrettini, chi vincerà uno Slam? Un ex campione non ha dubbi

313

Sinner e Berrettini, chi vincerà uno Slam? Un ex campione non ha dubbi. I nostri due tennisti più forti non sono al massimo della condizione

Per qualche mese il tennis italiano ha compiuto una sorta di salto temporale all’indietro. Quando lo scorso anno sia Matteo Berrettini che Jannik Sinner hanno fatto il loro ingresso nella top ten del Ranking ATP, la memoria di tutti gli appassionati di tennis è tornata all’anno di grazia 1976. In quella meravigliosa stagione Adriano Panatta salì fino al 4/o posto della classifica mondiale, grazie alle due splendide vittorie ottenute agli Internazionali d’Italia e al Roland Garros. Quasi nello stesso momento Corrado Barazzutti riusciva ad agganciare la 7/a posizione.

Sinner e Berrettini in difficoltà
Jannik Sinner e Matteo Berrettini – Sportitalia.it

Ma il momento magico, con due tennisti italiani presenti entrambi tra i primi dieci del mondo, è svanito nell’arco di qualche settimana. Gli infortuni, che hanno colpito entrambi, un evidente calo di rendimento protrattosi a lungo: sta di fatto che sia Berrettini che Sinner sono usciti piuttosto rapidamente dalla top ten, scivolando in posizioni di classifica meno lusinghiere. In questo preciso istante, mentre il giovane altoatesino occupa il 13/o posto, Berrettini è sceso ancora più in basso fino alla 24/a posizione nel Ranking.

Tra i due però chi sembra aver nuovamente intrapreso un percorso di crescita ad alti livelli è proprio Sinner, mentre Berrettini sta facendo parlare di sè soprattutto per note e chiacchierate vicende di gossip che non per le sue imprese agonistiche. La domanda che resta in sospeso, tra i tifosi italiani, è la stessa di sempre: riusciranno i due tennisti italiani a vincere prima o poi un torneo del Grande Slam?

Sinner e Berrettini, il pronostico dell’ex campione non lascia dubbi

Qualche giorno f è stata celebrata la giornata mondiale del tennis. E in occasione di questa particolare ricorrenza, ha rilasciato dichiarazioni di grande interesse Adriano Panatta, l’ultimo italiano ad essersi portato a casa un trofeo dello Slam e il primo tennista azzurro ad essere entrato tra i primi cinque al mondo del famigerato Ranking. Settantadue anni, l’ex vincitore del Roland Garros si è detto fiducioso sul futuro dei due tennisti azzurri, non senza lesinare una frecciata nei confronti del suo ex capitano di Coppa Davis, Nicola Pietrangeli.

Adriano Panatta è chiaro
Adriano Panatta – Sportitalia.it

L’ex campione romano ha infatti parlato del suo concittadino, Matteo Berrettini, in relazione a quanto dichiarato da Pietrangeli che ha accusato il giovane tennista di pensare più alla promozione della sua immagine che agli impegni agonistici: “Voglio bene a Nicola, ha 89 anni, lasciamo parlare. Io non sono mai stato un monaco trappista ma non me la sono cavata male in quanto a risultati in campo, mi pare. Dove sta scritto che un campione debba fare per forza una vita da asceta?”.

Il discorso si sposta poi su Jannik Sinner sul futuro del quale Panatta è estremamente fiducioso: “Sono convinto che Jannik vincerà almeno uno Slam, ma non bisogna dimenticare che non dipende soltanto da lui, ci sono anche tennisti che giocano molto bene, i tifosi italiani spesso se ne dimenticano”.

I tifosi italiani possono stare tranquilli, secondo Panatta: “Sia Berrettini che Sinner hanno entrambi la possibilità di tornare fra i primi dieci al mondo e di puntare più in alto. Anche perché tra i top 10 ci sono già stati, e anche molto bene”.