Terremoto in MotoGP, è fatta: manca solo l’annuncio

801

Il mondo della MotoGP aspetta con ansia l’annuncio che cambierà tutto nel futuro: ormai è già tutto deciso, fan allibiti

Ci sono titoli ancora tutti da assegnare e lotte molto interessanti in ogni Classe, a cominciare dalla MotoGP che vede coinvolti almeno tre piloti. Ma il Motomondiale guarda già anche alla prossima stagione che sarà ricca di novità e aspetta un annuncio quello di un terremoto che cambierà tutto nel paddock.

Terremoto in MotoGP, sta per cambiare tutto: ormai ci siamo
Terremoto in MotoGP, sta per cambiare tutto (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Dopo i primi test di febbraio, la bozza del calendario 2024 prevede il ritorno in Qatar per la prima gara stagionale, il 10 marzo, seguita dal Portogallo e dalla trasferta in America, con Stati Uniti e Argentina in doppietta ravvicinata.

Poi la lunga parentesi in Europa che comprende anche il GP d’Italia al Mugello il 2 o 9 giugno e il GP di San Marino a Misano l’8 settembre. Infine una razione di Oriente dal Giappone alla Thailandia per concludere il 17 novembre a Valencia.

Quindi nulla di nuovo sotto il sole, anche se è tornato l’appuntamento in Kazakistan saltato quest’anno, mentre è definitivamente sparito quello in Finlandia. Ma le vere novità arriveranno dai team. Alcuni dei quali hanno già cambiato la line-up dei piloti e altri stanno per farlo con annunci attesi a giorni.

Uno su tutti, quello che chiarirà in modo definitivo il futuro di Marc Marquez alla Honda. O meglio, ufficializzerà il suo addio dopo 11 anni in MotoGP al colosso giapponese, ormai sembrano esserci pochi dubbi. Anzi, tutto potrebbe succedere proprio fra pochi giorni a Motegi per il GP del Giappone in casa del marchio che ha dominato gli ultimi dieci anni ma oggi non più.

Terremoto in MotoGP, è fatta: la sua avventura è finita, Marc Marquez ha deciso tutto

Marc Marquez è finalmente tornato sul podio, chiudendo terzo nella Sprint del GP di India dopo aver lottato almeno per metà gara con Pecco Bagnaia che nel finale lo ha staccato. Una buona iniezione di fiducia in un periodo da archiviare in fretta, con una Honda HRC molto al di sotto delle sue aspettative.

Marc Marquez è pronto per l'annuncio: cambia vita
Marc Marquez è pronto per l’annuncio (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Fino allo scorso anno l’otto volte campione del mondo avrebbe anche potuto aspettare eventuali evoluzioni, ma adesso si è stancato e lo sta dicendo da tempo. Quello che la Honda gli ha mostrato anche negli ultimi test di Misano non è sufficiente per fargli cambiare idea e lui sente di essere ancora in grado di lottare per un Mondiale.

Per questo, nel 2024 nonostante il contratto con Honda sarà in sella ad una Ducati, quella del Team Gresini al fianco di Alex Marquez. La coppia di fratelli che doveva gareggiare insieme tre anni fa, ma la caduta e il grave infoprtunio alla prima gara di Jerez ha cambiato tutto.

Intervistato dopo la Sprint indiana, Marc ha spiegato una volta per tutte il suo pensiero: “Ho chiare le mie idee. Io do sempre il 100% perché la Honda mi ha dato tanto e mi impegnerò al massimo con loro fino a quando guiderò questa moto”. Già, perché il termine si avvicina e lui ha detto di non aver bisogno di ulteriori incontri con i vertici dell’azienda.

Passerà sulla Desmosedici, ma quella del 2023 riservata ai clienti, ormai anche Ducati ha sciolto i dubbi. Lo confermano le ultime parole del dg, Paolo Ciabatti, al sito della MotoGP. Anche lui sa che al squadra guidata da Nadia Padovani, vedova di Fausto Gresini, è in trattativa e dopo il GP del Giappone ci sarà una decisione.

Resta da capire come farà la sau nuova squadra ad onorare un contratto da 25 milioni di dollari lordi a stagione. E da vedere se rimarrà più di un anno, oppure alla fine del 2024 farà il salto in KTM come immaginano in molti.