Sport in lutto: addio a 26 anni

Il mondo dello sport piange la scomparsa dell’atleta che ha lasciato questa terra a soli 26 anni

Come un fulmine a ciel sereno è arrivata una di quelle notizie che ha sconvolto il mondo dello sport. In particolar modo quello del wrestling professionistico. La morte dell’atleta, a soli 26 anni, ha sconvolto tutti gli appassionati e professionisti che lavorano in questo sport. Un 2023 che si è chiuso con una terribile notizia.

Morto Mad Kurt Chapman
Un grave lutto ha colpito il mondo dello sport – Sportitalia.it (Ansa Foto)

Si tratta di Mad Kurt Chapman che ha lasciato questa terra. Un lottatore molto conosciuto ed apprezzato dalla nuova generazione. Un nome che lo ha portato ad essere una delle figure più importanti del wrestling. Nonostante il pochissimo tempo che ha avuto a disposizione per mettersi in mostra è riuscito ad entrare nei cuori dei suoi fan.

Lutto nel wrestling, scomparso Mad Kurt Chapman

La sua morte ha sconvolto tutti. Familiari, parenti, amici e soprattutto colleghi. Secondo quanto riportato da alcune fonti e media sportive pare che le cause del suo decesso restano ancora poco chiare. Non sono state rese note, infatti, i motivi che lo hanno portato alla morte. Il suo vero nome, però, era Kurtis Chapman. In molti lo conoscevano per il nome di “folle“. Ad annunciare la terribile e triste notizia ci ha pensato la ‘Revolution Pro Wrestling‘.

Morto Mad Kurt Chapman
Mad Kurt Chapman morto a 26 anni – Sportitalia.it (Foto Facebook)

L’associazione ha diramato questa triste notizia aggiungendo che si tratta di una perdita enorme per lo sport del Regno Unito. Una carriera, quella professionale, iniziata nel 2014. In molti avevano dei dubbi sul fatto che potesse affrontare determinati incontri per via del suo fisico “gracile” rispetto ai suoi avversari con una stazza fisica davvero importante. Con il passare del tempo ha migliorato anche la sua struttura fisica.

Poi si è fatto apprezzare soprattutto per il suo outfit: un abbigliamento che non poteva affatto passare inosservato. In primis la scelta di indossare una tuta colorata che aveva le sembianze più di un pigiama che di altro. In molti lo ricordano per essere stato un atleta molto agile nei movimenti. Chi lo ha affrontato e conosciuto lo ha definito come un lottatore dotato. Uno shock generale quello che ha colpito tutti coloro che lavorano in questo mondo.

Una carriera, quella di Mad, brevissima ma allo stesso tempo intensa. A 17 anni il debutto sul ring gareggiando nel Progress Wrestling e IPW. Successivamente si è tolto la soddisfazione di vincere il titolo RevPro Wrestling British Cruiserweight. Nel giugno dello scorso anno ha combattuto match intensi vincendo il Resurgence Arthouse Championship. I tifosi lo ricordano sui social e piangono la sua scomparsa.