Come Marquez, clamoroso in MotoGP: se ne va

Marc Marquez ha già tracciato il proprio destino, ma, chi può dirlo? Forse anche qualcun altro tra pochi mesi potrebbe essere spinto a cambiare scenario…

Pecco Bagnaia, una volta superato lo scoglio iniziale, è divenuto inarrivabile nella seconda metà del campionato.

marc marquez ha già saputo compiere il difficile passo
Marc Marquez non è nuovo ai cambi di casacca (foto Ansa) Sportitalia.it

In tale epoca di contese, si è manifestato un divario immenso che ha cominciato a stagliarsi tra la moto di Borgo Panigale e tutte le altre, compresa quella di Marc Marquez ora a caccia di rilancio altrove.

Mentre la Yamaha, afflitta da un deficit di potenza, non solo si dimostrava incapace di risalire ma perdeva anche le sue virtù più salienti, tra cui la grazia nelle curve.

Sin dalle sessioni estive a Misano, Fabio Quartararo ha espresso apertamente il suo disappunto riguardo a un progetto che non decolla. Le sue parole, anche se pronunciate con vivacità, erano un’eloquente critica nei confronti di un cammino che si rivelava impervio.

Il giovane francese, in seguito, ha temperato la sua retorica con delle scuse, ma il nucleo del suo pensiero permane immutato: senza una moto competitiva, si ritirerà dalla scena.

La stagione del 2023 si è rivelata particolarmente ardua per l’ex campione del mondo, il quale ha lottato per accettare una realtà inequivocabile: la chiara inferiorità della Yamaha. Senza più l’epica battaglia per il titolo mondiale, Fabio Quartararo si è visto privato anche delle contese per vittorie singole e podi isolati.

Tra la voglia di una fuga e quella di sposarsi: ecco Quartararo

Quartararo ha dovuto adattarsi e persino considerare un piazzamento tra i primi dieci come un risultato di rilievo. “È stato un periodo difficile; non mi aspettavo una situazione simile”, ha confidato a motorsport.com. “Mi sono ritrovato anche diciassettesimo, e nonostante la mia guida fosse incisiva, non riuscivamo a ottenere risultati all’altezza del potenziale”.

Tra la voglia di una fuga e quella di sposarsi: ecco Quartararo
Fabio Quartararo, un tempo felice (foto Ansa) Sportitalia.it

Il malanno di Yamaha, dal deficit di trazione in curva, ha gettato un’ombra su ogni possibilità di successo. l’immarcescibile Quartararo ha riconosciuto l’importanza di qualificarsi costantemente in Q2, ma la lotta in gara è stata limitata da ostacoli insormontabili. “In molte occasioni non riuscivo a sorpassare”.

“Dal mio punto di vista, – ha lamentato Quartararo – tutto era chiaro fin dal 2021, quando ho conquistato il mondiale. Era evidente che la moto non era al pari e nel 2022 è stato ancor peggio, nonostante il secondo posto finale”.

E dunque, attenzione al futuro, in particolare al 2025, quando il suo contratto giungerà al termine: potrebbe seguire le orme di Marquez e prendere una decisione radicale. “Mi piacerebbe riportare la vittoria con Yamaha”.

“Il nostro rapporto è buono, – ribadisce – ma devono convincermi con un progetto vincente. Sono molto curioso di vedere alcune situazioni, ad esempio Morbidelli, che è stato mio compagno per tanto tempo, andrà a guidare una Ducati”.