Ferrari, tifosi impietriti: sembrava tutto fatto

Nel crocevia delle conversazioni contrattuali, arrivano le ultime sul rinnovo possibile di Carlos Sainz

Nell’eterna danza sottile tra richieste ed offerte, i destini si intrecciano come intricati fili di seta, creando un tessuto contrattuale che si dispiega con la grazia di una coreografia. Gli ardenti desideri dei piloti sono stati portati alla luce, mentre la Ferrari ha manifestato la sua volontà di adempiere a tali richieste.

Il disappunto di Sainz e la volontà di conciliare
Tutto sembrava lasciar presagire il meglio, per Sainz (foto Ansa) Sportitalia.it

La scuderia in rosso non sfugge alle delicate trattative di rinnovo. Attualmente, entrambi i cavalieri al suo servizio, Leclerc e Sainz, vedono avvicinarsi il termine dei loro attuali giuramenti, un anno soltanto rimanendo alla fine del patto.

Frederic Vasseur, con la sua consueta calma da gentiluomo, ha assicurato che gli incontri per la proroga degli accordi sono appena iniziati. Non vi è alcun motivo di apprensione, secondo il dirigente ferrarista, poiché i desiderata dei piloti e la volontà del team convergerebbero.

Tuttavia, secondo le voci che circolano tra gli intenditori del settore, sembra che le trattative per il prolungamento dei patti d’unione dei due velocisti al servizio della scuderia di Maranello non procedano esattamente alla stessa andatura…

Per il giovane di Monaco sembra che un accordo per la proroga, accompagnato da un generoso incremento del compenso, sia già stato convenuto e, pertanto, mancherebbe soltanto il solenne annuncio ufficiale. Ma un diverso destino sembra attendere il suo compagno di squadra, Carlos Sainz…

Il disappunto di Sainz e la volontà di conciliare

A Sainz sarebbe stato offerto un prolungamento di soli dodici mesi, a condizioni pecuniarie inferiori a quelle proposte al suo collega Leclerc. Questa indiscrezione, a quanto pare, trova riscontro nelle ultime affermazioni rilasciate dallo stesso Sainz durante una recente intervista tenutasi nel corso di un raffinato evento commerciale in Spagna.

Sainz ha apertamente discusso delle negoziazioni in corso per la proroga del suo giuramento con la casa Ferrari. “Come Fred (Vasseur, ndr) ha dichiarato, – ha affermato il madrileno – le conversazioni sono già state avviate. Tutti sanno che desidero iniziare la stagione 2024 conoscendo la mia destinazione per il 2025…”

nessuno tra i tifosi si aspettava un simile epilogo
Tutto il disappunto di Sainz (foto Ansa) Sportitalia.it

“La priorità principale che anima il mio cuore è quella di rinnovare il mio giuramento con la nobile casa Ferrari e di persistere in questa alleanza per molti anni a venire”, ha dichiarato con un immarcescibile sorriso lusinghiero. “Sono pervaso da una gioia indescrivibile…”

“L’obiettivo coltivato è di mantener vivo questo legame. Tuttavia, occorre ancora giungere a un accordo, e ciò richiede il suo tempo, avendo dinanzi a noi tre mesi per la grazia di negoziare” ha detto senza tanti mezzi termini.

“Desidero fervidamente rinnovare il mio impegno, e quando lo faccio, nutro una predilezione per prolungare tale giuramento per più di un anno” ha continuato il gentiluomo spagnolo, svelando così il cuore del dibattito in corso riguardo alla durata del nuovo patto offerto.